Chiptuning, la nuova frontiera tecnologica automobilistica

//   18 settembre 2013   // 0 Commenti

Il chiptuning è un sistema rapido ed efficace per migliorare le prestazioni della propria auto. E’ possibile ottenere maggiori prestazioni e minor consumo di carburante, aumentando il piacere della guida tramite una modifica, a livello elettronico, del proprio veicolo.

Il chiptuning può essere applicato a tutte le vetture il cui motore è regolato da un piccolo computer, un dispositivo di controllo, che ne definisce il comportamento e le prestazioni. Modificare i parametri di questo chip, in modo opportuno, può notevolmente migliorare l’efficienza globale della propria auto, dando come risultato una maggiore potenza del motore, un minor consumo di carburante e, di conseguenza, anche un minor impatto ambientale a fronte di prestazioni maggiori.

chiptuningEsistono due metodi diversi di fare il chiptuning, il primo e più invasivo è quello che viene chiamato OBD. Questo sistema consiste nella modifica del software e dei dati contenuti nel computer di controllo originale. L’altro metodo prevede invece l’utilizzo di un chip aggiuntivo che interagisce con quello originale.

Il primo metodo può essere rischioso da applicare, modificare il software originale contenuto nel chip di controllo del motore, potrebbe inficiare la possibilità di utilizzarlo per eseguire una corretta diagnostica dello stato della macchina. Andando ad a agire sulle sue funzioni di base, eventuali errori potrebbero essere molto difficili da recuperare.

Il chip aggiuntivo, come quello proposto da RaceChip Chiptuning, non va ad effettuare nessuna modifica sul chip originale, ma va ad influire in tempo reale sui comandi che questo manda, in modo da migliorare le prestazioni della vettura, senza alcun rischio di danneggiamento.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *