Chi è il broker assicurativo

//   10 agosto 2018   // 0 Commenti

broker-assicurativo

Hai sentito spesso parlare di broker assicurativo ma proprio non hai idea di chi sia e di cosa possa fare per te, oggi in questo articolo te lo andremo a spiegare.

Negli ultimi anni c’è una figura professionale che si sta facendo sempre più spazio nel mondo delle assicurazioni, stiamo parlando del broker assicurativo. Non tutti sanno però chi è, cosa effettivamente svolge questo professionista e perché dovremmo averne uno. Oggi in questo articolo andremo a spiegarti chi è il broker, cosa fa, in che modo guadagna e perché dovremmo scegliere di averne uno.

Chi è il broker assicurativo

Il broker assicurativo è un professionista preparato che ha il compito di mediare tra le compagnie assicurative e il cliente o una qualsiasi persona interessata al mondo delle assicurazioni per offrire ai propri clienti la miglior offerta assicurativa in base alle esigenze del cliente finale. I broker assicurativi possono essere delle vere e proprie aziende a cui affidarsi oppure possono essere liberi professionisti come Golinucci broker d’assicurazione che svolgono la loro attività indipendentemente da terzi.

Cosa fa il broker assicurativo?

Il lavoro del broker assicurativo è molto complesso. Infatti il suo lavoro non si basa soltanto sulla vendita di prodotti assicurativi ai clienti ma si tratta di un vero e proprio studio che va ad effettuare sulla storia di ognuno di loro per creare dei pacchetti assicurativi appositi in grado di soddisfare e tutelare il proprio cliente.

Creare un pacchetto assicurativo su misura richiede competenze non da poco ma soprattutto richiede un’analisi del mercato assicurativo. Quindi il broker effettua questa analisi andando a vagliare tutte le offerte proposte dalle aziende assicurative, valuta la storia finanziaria del suo cliente, la storia medica, effettua ricerche sulla fedina penale, valuta le proprietà in possesso del cliente (automobili, moto, abitazioni..) ed infine dopo aver creato tutta la storia del cliente e averla valutata redige il pacchetto assicurativo. Ovviamente lo fa anche calcolando i piani di pagamento e i metodi.

Ma non finisce qui il suo lavoro perché il suo lavoro non si ferma alla vendita del singolo pacchetto ma ne terrà traccia, valuterà le nuove proposte, conserverà la documentazione del cliente, eseguirà pratiche di indennizzo o di richieste per conto del proprio cliente.

Come guadagna?

Il broker può guadagnare in due diversi modi:

  • Su commissioni ricevute dalle aziende assicurative di cui vende i pacchetti, in genere anche se il broker assicurativo non dispone di nessun accordo unilaterale con nessuna assicurazione dispone però di accordi con tutte le assicurazioni presenti sul mercato (o quanto meno la maggior parte) che gli forniscono un fee o una percentuale di rientro per ogni pacchetto d’assicurazione venduto. In genere questo è il metodo di guadagno maggiormente utilizzato in questo caso.
  • Pagamento da parte del cliente finale, il cliente finale paga un fee una volta svolto il lavoro da parte del professionista.

Quanto può guadagnare un broker dipende molto dalla sua esperienza e dal numero di cliente, maggiore sarà il numero dei pacchetti assicurativi venduti maggiori saranno i suoi guadagni.

Perché dovremmo scegliere di affidarci ad un broker?

Ogni persona dovrebbe affidarsi ad un broker. Questo professionista non solo è in grado di fornirci un’assistenza a 360 gradi ma dispone anche di tutti i requisiti per capire e vagliare la migliore assicurazione per le nostre esigenze. Non è infatti facile scegliere tra un pacchetto assicurativo e l’altro, il broker ne realizzerà uno personalizzato su di noi, tutelando i nostri interessi. Per capire bene un prodotto assicurativo bisogna avere delle determinate competenze in economia e finanza e molto spesso la maggior parte di noi ne è sprovvisto.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *