Champions League, il Milan fatica ma vince

//   28 settembre 2011   // 0 Commenti

10

Una vittoria difficile quella del Milan contro il Viktoria Plzen nel secondo turno di Champions League. Risultano decisivi un rigore concesso ai rossoneri molto contestato dagli avversari e l’intesa della coppia Ibrahimovic-Cassano. Il Milan ha rivelato una condizione fisica precaria (troppe partite sulle gambe degli stessi giocatori) e una difesa a volte distratta. I cechi, dal canto loro, hanno messo in risalto una grande forza di volontà e una velocità di manovra a tratti sorpendente.

La prima occasione è per la matricola della Repubblica Ceca. Abbiati si deve distendere per parare un colpi di testa di Bakos. Quale minuto dopo, al 6′, è Cech a respingere col piede la conclusione di Cassano.

I giocatori del Viktoria Plzen  prendono fiducia nonostante un Milan che, seppur in maniera ferraginosa, fa girare molto il pallone. Nel giro di un quarto d’ora ci provano – con poca fortuna – Limbersky, Horvath e Jiracek tirando da fuori. In questa fase della partita la migliore occasione è comunque dei rossoneri: al 33′ Ibrahimovic riceve un pallone d’oro in aria, stoppa e prende la mira ma Cech compie un autentico miracolo con una bella parata d’istinto.

Al 40′ per poco il Milan non combina la frittata. La difesa milanista perde di vista pallone e avversario e Horvath conquista il pallone; sfugge palla al piede e tira a giro. La conclusione è per fortuna imprecisa.

Al 53” arriva il punto di svolta della partita: Ibrahimovic calcia e il pallone impatta il braccio proteso di un difensore. E’ rigore, trasformato dallo stesso svedese. Uno a zero per il Milan.

La partita per i cechi sembra finire qui: la loro manovra è lenta e senza mordente. Il Milan ne approfitta per abbassare il ritmo e gestire un possesso palla meno rischioso possibile. Al 67′ i rossoneri segnano il due a zero: Ibrahimovic lancia un filtrante rasoterra per Cassano che scavalca Cech con un cucchiaio alla Totti.

Servono venti minuti ai cechi per ritrovare la bussola e infatti nel finale della partita spingono contro la porta di Abbiati per cercare il gol della bandiera. La difesa del Milan è un po’ distratta, ma a parte qualche bagarre in aria non succede nulla di che fino al fischio finale.


Tags:

abbiati

cassano ibrahimic

milan

viktoria plzen


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *