Cesenatico, piano di controllo per contenimento popolazione Gabbiano Reale

//   13 marzo 2012   // 0 Commenti

gabbiano reale

Cesenatico – In accordo alle indicazioni ricevute dall’Ufficio Pianificazione Faunistica della Provincia, il Diapartimento di Sanità Pubblica dell’Azienda USL, nonché il Centro Ricerche Marine, proseguirà anche nel 2012 lo sviluppo operativo del Piano Sperimentale di Controllo della popolazione del Gabbiano Reale (Larus michahellis ).

Il piano, in linea con quanto già sperimentato nel corso del 2011, consisterà nella possibilità, secondo le indicazioni ricevute dall’Ufficio Pianificazione Faunistica della Provincia da parte di Ispra (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale), di rimuovere i nidi di gabbiano e il loro contenuto.
Per questo secondo anno di sperimentazione le indicazioni emerse dal gruppo di lavoro, hanno portato a restringere il campo di intervento esclusivamente a nidi privi di contenuto o contenenti solo uova, escludendo pertanto la possibilità di rimozione dei pulli.
A tal fine è indispensabile che gli interventi siano condotti in una fase precoce della nidificazione, ovvero fin da ora, monitorando successivamente in maniera costante e continuativa la situazione delle coperture.
E’ evidente che l’intervento tempestivo dei cittadini sarà elemento fondamentale ai fini della buona riuscita del programma, dal momento che, una volta schiuse le uova e in presenza di pulli, non sarà più possibile procedere alla rimozione del nido.

Il servizio di rimozione dei nidi, avente la finalità di contenere il disagio causato dal fenomeno sempre più invasivo della nidificazione del Gabbiano reale nell’area urbana di Cesenatico, e svolto nel rispetto di quanto previsto dalla L.N. 157/92 art. 19 e dalla L. R. 8/94 e succ. mod. art. 16, dovrà avvenire esclusivamente ad opera dei coadiutori all’uopo abilitati dalla Provincia, seguendo le indicazioni ricevute dall’Ufficio Pianificazione Faunistica della Provincia da parte di Ispra.
L’intervento verrà attivato dietro richiesta dei cittadini proprietari o locatari delle unità abitative, nel rispetto delle eventuali regole condominiali e accordi di locazione, al prezzo convenzionato quantificato forfetariamente in una cifra variabile da 50 a100 €, in relazione alla complessità dell’intervento, per quelli che non comportano l’uso di attrezzature speciali e in una cifra variabile da 100 a 150 euro per gli interventi che richiedono la movimentazione di attrezzature e mezzi speciali.

Questo l’elenco dei coadiutori abilitati dalla Provincia all’attività di rimozione dei nidi, ai sensi del c. 3 art. 16 L. R. 8/94 e succ. mod.:
AD NOVAS GARDEN s.n.c. Cesenatico (referente Gianni Maltoni: 348/6561743);
LUCA GRILLANDI- Lavori in quota su fune (referente. Luca Grillandi: 339.8231670);
RADIS srl –Ravenna (referente Damiano Visani: 329.0523398).


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *