Cesenatico, Buda: “Sull’emergenza neve non parole, fatti”

//   8 febbraio 2012   // 0 Commenti

neve Cesenatico 300x197Cesenatico- Il Sindaco Buda ci tiene a precisare quanto fatto in questi giorni di emergenza neve e gelo. Afferma Buda “non parole ma fatti. Stiamo affrontando la più grande nevicata degli ultimi cento anni e ci tengo a dire quanto si sta facendo. Sono state sparse per la città circa 40 tonnellate di sale. Lo sgombero neve sta avvenendo con 3 camion e 5 escavatori a pala che trasportano, per la prima volta a Cesenatico, la neve in un unico punto di deposito. Oltre 650 ore di lavoro dei mezzi operatori per la pulizia di strade, parcheggi, marciapiedi in aggiunta a quelli già dispiegati dalla protezione civile e di Cesenatico servizi. 50 volontari che nella mattinata di domenica, gratuitamente, hanno lavorato per rendere sicure alcune zone di Cesenatico. La novità, per la prima volta possibile nella nostra città, del servizio di Polizia Municipale notturno per coordinare le operazioni di soccorso. 25 famiglie assistite giornalmente con i pasti a domicilio dai servizi sociali. Chiusura immediata di tutte le scuole con naturale riduzione al minimo dei rischi per i ragazzi e per il personale. Da mercoledì abbiamo fatto percorrere ai mezzi spalaneve oltre 150km di strade garantendo la percorribilità delle stesse. Inoltre sono stati liberati i principali parcheggi della città. E’ stato istituito un servizio alle case isolate per la consegna di viveri e medicinali. Stimiamo per tutti questi interventi un costo di circa 500.000€ destinato a salire, considerando che l’emergenza neve e ghiaccio non è ancora terminata. In merito alle polemiche sollevate sull’operato della mia amministrazione mi sento profondamente amareggiato. In questo modo si svaluta il lavoro della protezione civile, dei suoi volontari, della Cesenatico servizi e dei tanti che instancabilmente si adoperano per affrontare l’emergenza, spesso gratuitamente. Il PD ha perso l’ennesima occasione per dimostrarsi un partito d’opposizione all’altezza di Cesenatico strumentalizzando l’emergenza per scopi politici. Si porta avanti una cultura della polemica che non porta a nulla Mi chiedo con che coraggio si intervenga a mezzo stampa criticando il mio operato invece di rimboccarsi le maniche e sostenere i lavori, dimenticandosi, tra l’altro, che i disagi negli anni scorsi con nevicate di molto inferiori all’attuale sono stati più gravi. Colgo l’occasione per riaffermare che quanto doveva farsi è stato fatto, questo grazie al lavoro ben coordinato dai nostri uffici e dalla società Cesenatico servizi che dall’inizio dell’emergenza sono a disposizione dei cittadini 24 ore su 24. La protezione civile insieme ai suoi volontari ed ai nostri servizi sociali è sempre a disposizione per ogni emergenza. In questi giorni hanno aiutato disabili ed anziani garantendo loro l’assistenza necessaria. Grazie al loro tempestivo intervento sono state affrontate alcune situazioni che altrimenti avrebbero certamente avuto gravi conseguenze. In merito ai 50 volontari che domenica mattina hanno lavorato a Cesenatico vorrei dire che ho semplicemente ascoltato la voce di tanti cittadini che si sono resi disponibili ad aiutare la città. Ho esteso l’invito a tutti coloro che erano disponibili ad aiutarci, di destra o di sinistra, e tanti hanno risposto. La gente ha apprezzato e sostenuto il gesto magari preparandoci semplicemente un caffè o offrendoci un bicchiere di vino.
Se il PD invece di polemizzare ci avesse sostenuto nell’emergenza neve avrebbe sicuramente fatto più bella figura. Noi comunque rispondiamo con i fatti, non con le parole.”


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *