A Cesena per il Napoli esce il terno

//   10 settembre 2011   // 0 Commenti

A Cesena si gioca il secondo posticipo della 2° di Campionato, CesenaNapoli. Una partita attesa per molti motivi: la prima volta di una partita di serie A in un campo sintetico, il Manuzzi. La squadra di casa che si presenta dopo una buona campagna acquisti, in particolare Mutu e Martinez. E il Napoli, che si presenta in riva all’Adriatico con almeno 6.500 tifosi al seguito e diversi buoni innesti in una rosa già amalgamata. Un Napoli accreditato da molti, addetti ai lavori e non, di essere una delle candidate allo Scudetto.

Subito in rete il Napoli, in vantaggio con Lavezzi  (7) al 2 minuto, lanciato in rete da una rimessa laterale di Campagnaro (7,5). Il tecnico Mazzarri ha schierato i partenopei pensando anche alla sfida con il City, lasciando, almeno inizialmente, Hamsik e Pandev in panchina. Il Cesena inizia la sua partita ed è protagonista di un grande primo tempo. Al  24° il meritato pareggio con  Guana (6,5).

campagnaro

Campagnaro e Lavezzi dopo la rete del 1 - 2

Nel secondo tempo l’espulsione di Benalouane (4,5) per una evitabile doppia ammonizione, complica la vita ai padroni di casa. Il Napoli prende in pugno la gara, arrivando al raddoppio firmato da Campagnaro (7)al 22’. Al 43° arriva la terza rete per opera del subentrato Hamsik, al 43’. Pochi minuti prima Pandev, appena subentrato, era “riuscito” a centrare la traversa a porta vuota.

Un buon primo tempo, con 4 reti e un bel gioco da parte delle due squadre. Il secondo tempo, sicuramente più noioso, è stato condizionato dalla disparità numerica e dalle numerose sostituzioni. Il Cesena raccoglie, per colpa di due ingenuità, meno di quanto avrebbe meritato. Giampaolo (6) ha sicuramente da rivedere diversi automatismi.Un buon Napoli da tenere sotto osservazione e se non si farà distrarre dai troppi impegni, donerà sicuramente delle soddisfazioni ai suoi sostenitori.

Buona la resa del campo sintetico (7), veloce, sicuro per i giocatori e senza falsi rimbalzi, un esempio che altri campi, magari più blasonati, dovrebbero provare.

 

 


Tags:

campionato

cesena

napoli

posticipo


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *