Cassano, operazione a buon fine. Solo 35 minuti d’intervento

//   4 novembre 2011   // 0 Commenti

cassano-ictus

Milano – Antonio Cassano verrà operato domattina dal prof. Mario Carminati, primario di cardiologia dei difetti congeniti del policlinico S. Donato e più grande esperto europeo del settore. All’attaccante, come chiarito ieri reduce da un lieve attacco ischemico, è stata diagnosticata la presenza di un forame ovale pervio cardiaco interatriale, un difetto congenito del cuore. Un piccolo foro su cui domattina interverrà il prof. Carminati, dando il via alla guarigione del campione rossonero. I tempi di recupero e del ritorno in campo sono stati valutati intorno ai 5-6 mesi, ma quel che conta ora è che l’attaccante torni in perfetta salute, come auspicato dai tifosi, compagni di squadra e tutto il mondo del calcio, che in questi giorni ha tributato il suo affetto a Cassano.

Operazione a buon fine

E’ durato appena 35 minuti l’intervento a cui si è sottoposto stamattina Antonio Cassano per sanare la malformazione al cuore che ne ha causato il lieve attacco ischemico. L’operazione, iniziata poco dopo le 8, si è conclusa positivamente intorno alle 8.35.  Il professor Mario Carminati, cardiologo interventista del Policlinico San Donato, è stato assistito in sala operatoria dal primario di Neurologia Nereo Bresolin, il medico del Milan Rodolfo Tavana e Gian Battista Danzi responsabile del reparto di cardiologia del Sacco.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *