Da Falcone e Borsellino a Malinconico e Patroni Griffi…

//   12 gennaio 2012   // 0 Commenti

patroni griffi

Quando penso alla storia d’Italia degli ultimi anni la memoria mi porta a Moro, al Gen Dalla Chiesa, a Bologna, a Falcone, a Borsellino, ai tanti caduti per la Patria… E lascio andare il pensiero via scivolare tra le trame occulte dietro ogni grave fatto. Mai come in quest’ultimi anni ho visto scontri tra poteri. Penso a De Magistris e a quando la polizia circondo’ la caserma dei carabinieri, e a tanti altri fatti che dovrebbero essere oggetto di approfondimento. Il sonno delle coscienze sicuramente ha dato potere politico a quelli che hanno tradito i cittadini. Forse ci sara’ per questi un risveglio brusco, ma i danni rimarranno macerie. Un interrogativo mi corre da qualche settimana. Lessi su un articolo, mi pare del Corriere, che Berlusconi confido’ a Letta il sospetto del fare dei servizi deviati dietro lo scandalo del “bunga bunga”. Considerando lo svolgimento dei fatti che ha portato al Governo Monti e il silenzio totale su Berlusconi, mi sorge il sospetto che effettivamente una congiura di palazzo abbia portato l’Italia ad oggi, ovvero nelle mani dei cosiddetti tecnici, che di economia nulla capiscono dal momento che l’aumento della benzina ha innescato un processo inflattivo e una perdita di potere d’acquisto, per non parlare del resto. Un tecnico dovrebbe applicare soluzioni efficenti. Per esempio imporre agli italiani i pannelli solari al posto della tassa sulla casa per occupare non meno di 1 milione di disoccupati, oppure lavorare seriamente come un vero Ragioniere sugli sprechi dello Stato. Ma come ho gia’ detto forse questo Governo maschera altri interessi e la fuoriuscita del vice di Monti ventila che tipo di occulti interessi potrebbero esserci. Da cittadino sento sacrosanto il mio diritto al sospetto. Da Carlo Malinconico a Filippo Patroni Griffi!!! Caro Sen Monti! Caro Sig Presidente della Repubblica! Ma i rapporti informativi dei nostri servizi segreti su questi due galantuomini, suoi uomini nel suo Governo, non hanno notato le spese coperte per 20000 € a Porto Ercole dalla banda bassotti e l’appartamento comprato a 180.000 € di 110 mq a 50m dal Colosseo? Mi domando in modo legittimo: coloro che hanno giurato fedelta’ alla Patria non per fregare i cittadini ma per proteggerli dai delinquenti dove sono? Morti, impazziti, scomparsi e assassinati o a contare i soldi che questo Stato sta prelevando dalle tasche degli italiani? Non si e’ Eroi, ma ci si diventa quando si sceglie di non tradire la Patria, come tutti quelli che per la Patria hanno immolato la loro unica vita. Penso a questi figli della Patria e a coloro che l’insultano col Tradimento. E chiudo il volare del mio pensiero sulle tombe dei nostri Eroi che tutto vollero fuorche’ questa Italia e che comunque rimarranno per sempre Maestri di Vita e di Morte per tutto il popolo italiano, oggi forse soggiogato dai poteri occulti dello Stato.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *