Carburanti, Saglia: ”Con la riforma, si può arrivare alla chiusura di 6-8mila distributori”

//   21 luglio 2011   // 0 Commenti

carburanti

”Rispetto al numero di impianti attuali, pari a 24 mila, la collocazione ottimale sarebbe intorno ai 16-18 mila distributori”, con un taglio quindi di 6-8 mila punti vendita. Cosi’ il sottosegretario alla Sviluppo economico, Stefano Saglia, ha risposto a chi gli chiedeva quale potesse essere l’effetto della manovra, che prevede la riforma della rete di distribuzione dei carburanti, sul numero d’impianti, a margine dell’incontro con le compagnie petrolifere su Via Veneto 33.Il sottosegretario al Ministero dello Sviluppo Economico con delega all’energia Stefano Saglia, in accordo con il Ministro Paolo Romani, aveva, appunto, convocato le compagnie petrolifere e l’Unione petrolifera per fare il punto sui recenti rincari dei prezzi dei carburanti, tenendo, dunque, presenti anche le dinamiche europee e le quotazioni internazionali. Al termine dell’incontro con i petrolieri ha aggiunto ”Tra i fattori anche i tassi di cambio, con un incremento dello stacco tra la media Ue e l’Italia di circa 3,5 centesimi”. E ha poi sottolineato Saglia: ”Sgradevole che questo avvenga in coincidenza con le vacanze”.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *