Carabinieri di Padova: operazione antidroga e non solo

//   12 settembre 2011   // 0 Commenti

carabinieri 300x200L’operazione guidata dal comando provinciale di Padova è andata a buon fine: le forze dell’ordine della Compagnia di Cittadella hanno scoperto un vero e proprio arsenale di droga e armi. deposito di armi. I carabinieri, che hanno operato in diverse zone della Provincia di Padova e in comuni limitrofi (tra cui Desenzano del Garda e Salò, in provincia di Brescia) durante questo fine settimana, hanno sorpreso tre indagati (subito arrestati), intenti a trasferire 10 voluminosi tubi di plastica da un’Ape Piaggio ad un furgone. L’ambiguo scambio tra i malfattori ha innescato il controllo dei carabinieri che, perquisiti i tubi oggetti del losco traffico, ne hanno rinvenuto un vero e proprio nascondiglio di droga: 55 kg di marijuana erano pronti per essere spacciati in tutto il territorio veneto. Le indagini delle forze dell’ordine sono andate oltre, scoprendo che l’abitazione di uno dei tre malviventi costituiva un vero e proprio deposito di armi e droga di ogni tipo. Nel “rifugio” infatti sono stati trovate e sequestrate pistole con matricola abrasa, un gran numero di munizioni, caricatori, fondine, giubbotti antiproiettile, e diversi kg di droga (marijuana, hashish e cocaina) pronta per lo spaccio, con tanto di bilancini elettronici e materiale per il confezionamento degli stupefacenti.

Il plauso alle forze dell’ordine da parte del Presidente della Regione, Luca Zaia, non si è fatto attendere: “Agli uomini dell’Arma – ha commentato il Presidente - i miei complimenti e quelli di tutti i cittadini padovani e veneti, che percepiscono giorno dopo giorno l’escalation dei successi ottenuti dalle nostre forze dell’ordine nella lotta al crimine”.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *