Camicie di lino: i segreti per abbinarle

//   14 gennaio 2019   // 0 Commenti

3061-camicia-in-lino

Chi ama indossare le camicie di lino spesso si trova in difficoltà quando arriva il momento di individuare gli altri capi di abbigliamento con cui abbinarle. Lo stesso accade in presenza di una camicia a stampe floreali, che fa sorgere più di un dubbio a proposito dell’outfit con cui la si potrebbe integrare. Rinunciare a questi capi non avrebbe senso: è molto meglio capire che cosa propongono gli esperti di moda per non trovarsi in difficoltà di fronte allo specchio.

Come si abbina la camicia di lino

La camicia di lino non può mancare nel guardaroba estivo di un ragazzo: si tratta di un indumento caratteristico della bella stagione, sinonimo di freschezza e di libertà di movimento, con il suo sapore coloniale che coniuga comfort ed estetica. Il pregio di questa camicia è quello di garantire un connubio ottimale tra modernità ed eleganza, anche nel caso di una fit slim: questo tipo di fit si dimostra avvolgente e non compromette in alcun modo il comfort. Lo stile che ne deriva è giovanile, impreziosito da un collo Button down che ben si adatta alle colorazioni più diverse: si spazia dai toni più intensi del blu fino al celeste, passando per il classico bianco, senza dimenticare il rosso o il crema. Per chi ha voglia di varianti a righe, invece, il consiglio è quello di non discostarsi dalle nuance azzurro pallido.

Al passo con i tempi

La camicia in lino non passa mai di moda e, proprio per questo motivo, permette di restare sempre al passo con i tempi. Ciò non vuol dire che si tratti di un capo banale, anzi: è raccomandata a tutti coloro che desiderano azzardare con uno stile coraggioso. D’altro canto, i modelli che si possono trovare sul mercato sono così tanti che permettono di assecondare qualsiasi tipo di aspettativa e di andare incontro a ogni genere di necessità, con vari fitting accomunati da un colletto morbido che è perfetto per farsi notare. 

Il mood coloniale

Non si può resistere al mood coloniale delle camicie di lino, che proiettano in men che non si dica la mente in universi esotici e mondi lontani, tra esplorazioni, mari e viaggi misteriosi. Le camicie a tinta unita sono consigliate a chi vuole lasciare parlare il colore, magari perché preferisce degli outfit un po’ più minimal: in circostanze del genere si può puntare su nuance classiche, come il blu o l’azzurro, mentre il kaki, il giallo e il rosso sono perfetti per il lavaggio tinto in capo, che pretende toni brillanti. Spesso, poi, l’eleganza sta nei dettagli, come i bottoni in colore naturale a contrasto e in madreperla che offrono un tocco più che raffinato. Come abbinare la camicia di lino, dunque? Non ci sono solo i jeans a cui pensare: una valida alternativa è rappresentata da chinos e blazer con un fitting destrutturato.

Le stampe floreali

Si guarda una camicia dalle stampe floreali e il pensiero corre subito all’estate, alla natura e al mare, ma anche ai giardini fioriti e alle foreste tropicali. Il fitting sciancrato assicura una notevole praticità e può essere abbinato a indumenti a pois o caratterizzati da fantasie geometriche, ma se si apprezza un gusto più sofisticato non si deve aver paura di microdisegni e stampe vintage. Taupe nel colletto e particolari a contrasto sono esempi evidenti di come ogni dettaglio possa contribuire a una resa complessiva originale.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *