Calendario Firma 2012: 12 scatti della Grande Mela a favore dei bimbi africani

//   15 dicembre 2011   // 0 Commenti

calendario firma 2011 210x30012 suggestivi scatti della Grande Mela per aiutare chi davvero ha bisogno di un sorriso. Anche quest’anno Firma Group, azienda di Pianiga (VE) specializzata in cartotecnica, stampa offset e digitale, si distingue per una lodevolissima iniziativa benefica. Il ricavato dell’edizione 2012, la 10°, del calendario Firma, un must per l’azienda, verrà interamente devoluto ai bambini di Suor Nadia Monetti in Kenya che, attraverso spedizioni seguite direttamente da alcuni volontari, aiuta e garantisce la possibilità di istruzione a molti bambini, provvede ad adottare bambini a distanza, verifica con i propri volontari i lavori nelle strutture e costruisce pozzi d’acqua. L’iniziativa fa seguito a quella del 2003, quando venne dato un volto e una voce ai senzatetto, al calendario 2009, quando il ricavato venne devoluto al GMA (Gruppo Missioni in Asmara) per la realizzazione di pozzi d’acqua in Eritrea; nel 2010 toccò agli alluvionati veneti, mentre l’anno scorso il ricavato è servito ad acquistare quaderni in carta riciclata per i bambini libanesi. Dunque, l’azienda leader in cartotecnica e stampa offset trova ancora una volta il modo di aiutare chi è meno fortunato di noi, incarnando alla perfezione il modello di impresa responsabile che, visto l’impegno della sua sezione “eco”, si accompagna anche a quello di sostenibile. E lo fa ricordando, a 10 anni di distanza, le vittime dell’attentato alle Twin Towers. 12 scatti a cura di Andrea Pancino e Luigi Voltolina che ritrae New York, la Grande Mela, una città che porta ancora visibilmente i segni di quel terribile lutto.
Quest’anno la nostra azienda ha deciso di cambiare il passo, di rinunciare all’appuntamento che ha riunito, nelle precedenti edizioni, migliaia di imprenditori, grafici e pubblicitari del Nord Est per incanalare tutte le risorse verso chi ne ha davvero bisogno – afferma Maurizio Centenaro, amministratore delegato di “Firma” il fatto di esporre in una galleria di Venezia, una città fluida e senza tempo, i suggestivi scatti di Pancino e Voltolina, di rende particolarmente fieri e avvicina il nostro Calendario a un’opera d’arte. Mi auguro che tanti possano visitare la mostra e contribuire così a r parte di un progetto che contribuirà a migliorare la vita di centinaia di bambini meno fortunati dei nostri figli”.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *