Calcioscommesse, chiesti -7 per l’Atalanta, 3 anni e mezzo per Doni e radiazione per Signori

//   4 agosto 2011   // 0 Commenti

calcioscommesse doni

Va bene per l’Atalanta, molto meno per Doni, Signori e altri 15 tra dirigenti e calciatori coinvolti nello scandalo “last bet“. La scure delle richieste di Stefano Palazzi si è abbattuta inesorabile ieri, quando il procuratore federale ha elencato le sue richieste presso l’Hotel Parco dei Principi, a Roma, di fronte alla Commissione Disciplinare riguardante l’inchiesta sul calcioscommesse.

Il club bergamasco è l’unico a tirare un sospiro di sollievo. La ‘Dea’ se la cava con 7 punti di penalizzazione da scontare nel prossimo campionato di serie A, scacciando così l’incubo della retrocessione in B. Un sorriso smorzato dalla richiesta avanzata per capitan Doni: 3 anni e mezzo di squalifica. Ancora peggio è andata a Beppe Signori5 anni di squalifica più preclusione (radiazione), più 1 anno e 6 mesi di squalifica in continuazione; in poche parole l’ex laziale sarebbe costretto ad abbandonare il mondo del calcio. 5 anni chiesti anche per uno dei fulcri dell’inchiesta, il portiere Paoloni, così come per Sommese, Erodiani, Bellavista, Gervasoni e Bressan.
Passando ai club, mano pesante su Alessandria (retrocessione all’ultimo posto del campionato di competenza) e Ravenna (esclusione dal campionato di competenza).
In serie A, il Chievo ha patteggiato con una multa di 80mila euro. Stefano Bettarini se l’è cavata con 14 mesi di stop. Tre anni, invece, per Parlato e Tuccella. Un anno a testa di squalifica per Zaccanti e Tisci, 6 mesi per Furlan, e 5 mesi per Gibellini (con in più 10 mila euro di ammenda).

Le richieste di Palazzi

Marco Paoloni (Cremonese-Benevento): 5 anni di squalifica più preculsione, più 5 anno di squalifica in continuazione.
Cristiano Doni (Atalanta): 3 anni e 6 mesi di squalifica Thomas Manfredini (Atalanta): 3 anni di squalifica
Giuseppe Signori (tecnico): 5 anni di squalifica più preculsione, più 1 anni e 6 mesi di squalifica in continuazione.
Massimo Erodiani (giocatore calcio a 5): 5 anni di squalifica più preculsione, più 8 anni di squalifica in continuazione.
Vincenzo Sommese (Ascoli): 5 anni di squalifica più preculsione, più 2 anni di squalifica in continuazione.
Antonio Bellavista (tecnico) : 5 anni di squalifica più preculsione, più tre anni e 6 mesi di squalifica in continuazione.
Giorgio Buffone (ds Ravenna): 5 anni di squalifica più preculsione, più tre anni e 3 mesi di squalifica in continuazione.
Mauro Bressan (tecnico): 5 anni di squalifica più preculsione, più 6 mesi di squalifica in continuazione.
Carlo Grevasoni (Piacenza): 5 anni di squalifica più preculsione, più 1 anno di squalifica in continuazione.
Gianni Fabbri (presidente Ravenna): 5 anni di inibizione più preclusione.
Nicola Santoni (tecnico Ravenna): 5 anni di squalifica più preclusione.
Daniele Deoma (tecnico): 1 anno e 9 mesi di squalifica.
Giorgio Ventroni (presidente Alessandria): 5 anni di inibizione.
Leonardo Rossi (tecnico Ravenna): 3 anni di squalifica.
Antonio Ciriello (vicepresidente Ravenna): 4 anni di inibizione.
Daniele Quadrini (Sassuolo): 1 anno di squalifica.
Davide Saverino (Reggiana): 3 anni di squalifica.

Le penalizzazioni ai club

Alessandria: retrocessione all’ultimo posto del campionato di competenza.
Benevento: 14 punti di penalizzazione da scontare nel 2011-12 più 30 mila euro d’ammenda.
Ravenna: esclusione dal campionato di competenza più 50 mila euro d’ammenda.
Virtus Entella: 40 mila euro di ammenda.
Sassuolo: 50 mila euro d’ammenda.
Reggiana: 2 punti di penalizzazione da scontare nel 2011-12 Piacenza: 4 punti di penalizzazione da scontrare nel campionato 2010-11, più 50 mila euro d’ammenda.
Ascoli: 6 punti di penalizzazione da scontare nel 2011-12 più 90 mila euro di ammenda.
Cus Chieti: 1 punto di penalizzazione più 4 mila e 500 euro di ammenda.
Cremonese: 9 punti di penalizzazione da scontare nel 2011-12 più 30 mila euro d’ammenda.
Pino Di Matteo: 12 punti di penalizzazione da scontare nel 2011-12 più mille e 600 euro d’ammenda
Portogruaro: 50 mila euro d’ammenda.
Verona: 50 mila euro d’ammenda.
Atalanta: 7 punti di penalizzazione da scontare nel 2011-12.
Esperia Viareggio: 1 punto di penalizzazione da scontare nel 2010-11.
Spezia: 1 punto di penalizzazione da scontare nel 2011-12.
Taranto: 1 punto di penalizzazione da scontare nel 2011-12.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *