“Cake for Children” a Roma

//   22 novembre 2013   // 0 Commenti

1 - Masha Sirago e Valentina Pizzingrillo as Smart Object-1

2 Valentina Pizzingrillo organizzatrice foto Masha Sirago as Smart Object 11 300x224

Valentina Urbini, cake designer

Torte, torte, torte, per tutti i gusti e per tutte le fantasie possibili e inimmaginabili dei partecipanti e visitatori della manifestazione “Cake Design for Children” che si è tenuta a Roma il 10 novembre 2013, un evento all’insegna della dolcezza e della solidarietà, organizzata da Valentina Urbini nel Salone Spazio Novecento nello storico quartiere dell’ Eur.
“Il Cake Design rappresenta un nuovo modo di intendere la pasticceria, partendo dal gusto per tramutarlo in opera d’arte, utilizzando la pasta di zucchero con colori alimentari” afferma con entusiasmo Valentina Urbini Pizzingrillo, organizzatrice dell’evento alla seconda edizione e ad ingresso gratuito.

Le architetture della nuova pasticceria sono capolavori da mangiare e per la bellezza degli occhi di chi le guarda, per grandi e bambini. Nel “Team Cake for Children” di quest’anno, hanno giudicato le opere dei Cake Designer partecipanti ai diversi concorsi proposti, nomi d’eccellenza del settore, quali il Campione del mondo di Zucchero Artistico Davide Malizia, Valentina Pizzingrillo Urbini (premio stampa Cake Design Sigep 2013), Stefan Krueger (premio gusto Cake Design Sigep 2013), Ivana Guddo (medaglia d’oro cucina artistica nei campionati internazionali d’Italia), Moreno Rossoni (maestro pasticcere).

3 foto finale premiazione Cake design for Children as Smart Object 11 150x150

Dalle ore 10 alle 19 un ricco programma di eventi ed attività ha movimentato la giornata, succedendosi nella presentazione sul palco la cui visione era ampliata in diretta dai grandi maxi schermi: live show di grandi maestri di cake design, con zucchero artistico e cioccolato; dimostrazione live di cake design insieme ad interprete LIS (linguaggio dei segni) e dimostrazione live di baby cake designer con nuovi prodotti e tecniche a cura degli sponsor; presentazione di opere e pubblicazioni di cake designer d’eccellenza; infine, esposizione della propria torta decorata da parte dei finalisti del concorso a premi per la competizione finale del concorso “Show Competition”. Il vincitore è Marina Borghese.
Si aggiravano nel salone alcune “Principesse Disney” e la presenza della riproduzione su scala 1:1 della macchina “Saetta Macqueen” dal film Cars di Walt Disney. Madrina della manifestazione è stata Roberta Garzia, volto noto della televisione italiana. Invitata all’evento Masha Sirago, famosa per “aver tirato una torta in faccia a un noto presentatore televisivo”, simpaticamente intervistata dall’organizzatrice Valentina Urbini Pizzingrillo che le ha regalato una straordinaria e colorita torta a forma di televisione per ricordare, attraverso il suo simbolo, la dolcezza del gesto per il quale la “tiratrice” è nella storia della Rai.

DSC 0228 1 300x199

Masha Sirago, scrittrice e Valentina Urbini, cake designer

L’evento è stato realizzato con il patrocinio di Roma Capitale –Municipio IX Eur e della Regione Lazio. La manifestazione aveva come scopo la raccolta fondi da destinare a SAVE THE CHILDREN (www.savethechildren.it).  A tutti i partecipanti è stata regalata una spilla “Cake for Children” by www.pizzingrilloparty.com.
Che cosa si intende per “Cake design”?
Il Cake Design è l’arte della decorazione delle torte. Il significato “moderno” di decorazione prevede l’utilizzo della pasta di zucchero, piuttosto che della più tradizionale panna. Con la pasta di zucchero si riescono ad ottenere dei risultati di decorazione eccellenti perché la sua modellabilità è massima.
Quali materiali e alimenti si usano?
La pasta di zucchero è composta principalmente da zucchero a velo e glucosio, ma al posto di quest’ultimo si possono utilizzare tanti altri ingredienti, come ad esempio il miele. Per realizzare una decorazione non serve nessuno strumento in particolare, basta avere una buona manualità.
Perché il Cake design sta diventando una moda?
Il Cake Design, nella sua forma moderna, arriva dall’America e noi Italiani questo “difetto” del mito americano un po’ lo abbiamo sempre avuto. Se poi pensiamo che è una dolce arte che unisce adulti e bambini, il gioco è presto fatto!
Quando e come ti è nata la passione per il Cake design? La tua è una professione o un hobby?
La passione è nata durante un viaggio di lavoro in America dove ho acquistato dei libri di cake design. Tornata in Italia mi sono messa all’opera e da allora non ho più smesso di lavorare lo zucchero. Oggi il cake design è il mio secondo lavoro, ma più che un lavoro io continuo a considerarlo una passione.
Come è nata l’idea dell’evento Cake for Children?
Il Cake for Children nasce dal forte istinto di solidarietà che ho avuto sin dalla nascita. Avevo voglia di realizzare una cosa che unisse lo zucchero ad un alto valore morale. Ho pensato che molti bambini non hanno neanche la possibilità di festeggiare un compleanno, né di avere una torta. Così, un po’ per gioco e un po’ per follia, ho deciso di contribuire alla salvaguardia dei minori creando un evento che si ponesse lo scopo di raccogliere fondi da destinare ad Associazioni ogni anno diverse.
Perché hai deciso di realizzare una torta a forma di televisione?
L’idea della torta che rappresenti la televisione nasce dall’incontro con Masha Sirago (che mi sta intervistando), colei che è diventata famosa per “aver tirato una torta in faccia a….”, personaggio che rappresenta l’anello di congiunzione tra le torte e la tv. Così l’ispirazione è stata immediata!
(Testi e foto di Masha Sirago, mashasirago@gmail.com)


Tags:

Cake Designer

Cake for Children

Masha Sirago

Pippo Baudo

Pizzingrillo party

torte

torte in faccia a

Valentina Urbini


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *