Brindisi: preso l’attentatore che ha ucciso Melissa

//   7 giugno 2012   // 0 Commenti

melissa_0

Sempre piu’ vicini alla verità sull’esplosione alla scuola Morvillo-Falcone dove il 19 maggio è stata uccisa la studentessa 16enne Melissa.Le indagini degli inquirenti sembrano aver incastrato l’uomo grazie alle telecamere, auto e telefoni. Tra i moventi, la vendetta per aver subito una truffa da 300mila euro. Controllate 1.400 persone, numerose perquisizioni. Intanto Veronica, gravemente ferita, sottoposta a un terzo intervento, lotta tra la vita e la morte.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *