Amlin Challenge Cup

//   14 novembre 2011   // 0 Commenti

Walsh ph. E. Barbini La Coppa era conosciuta come la Parker Pen Shield dal 2001 al 2003 e Parker Pen Challenge Cup dal 2003 al 2005. La European Challenge Cup è la competizione di ‘sorella minore’ della Heineken Cup e le partecipanti provengono da Inghilterra, Galles, Irlanda, Francia, dall’Italia e, occasionalmente, da Portogallo e Spagna. La Scozia, invece, partecipa con le sue due migliori squadre (Edimburgo e Glasgow Warriors) direttamente alla Heineken Cup ma con la possibilità di ‘scendere’ alla European Challenge Cup in base alla loro posizione di qualifica del campionato. La European Challenge Cup è la competizione equivalente della UEFA Europe League a differenza dell’ Heineken Cup che, di maggior prestigio, può essere paragonata alla UEFA Champions League. L’Italia partecipa alla Amlin Challenge Cup con le sue prime quattro squadre qualificate nel campionato nazionale denominato Super 10. Le quattro squadre si affrontano con altre otto squadre francesi, sei inglesi, una dall’Irlanda, Romania e Galles, e una tra Spagna e Portogallo Lo Stade Francais, finalista perdente della scorsa edizione, ha aperto ufficialmente la nuova stagione, ieri sera, con la trasferta nel temuto Sixways Stadium di Worcester dove ha battuto i Warriors con il risultato di 23 a 14. Sempre ieri i Campioni d’Italia del Petrarca Rugby hanno subito una dignitosa sconfitta da parte dei forti francesi del Toulon con il risultato di 53 a 22. Un punteggio che penalizza, oltremisura, l’effettivo andamento del match considerato che i giocatori allenati da Pasquale Presutti hanno giocato un buon primo tempo concedendo agli avversari, purtroppo, solo nella seconda metà dell’incontro. Le atre partite delle nostre squadre impiegate nell’importante competizione sono il Femi Cz Rovigo che incontrerà sabato 12 i francesi del Bayonne, i Crociati Parma che affronteranno i romeni del Bucharest Wolves domenica 13 ed, infine, i Cavalieri Prato ospiteranno sabato 12 i forti gallesi Newport Gwent Dragons. Il movimento sportivo attorno al mondo del rugby è sempre in continua evoluzione basti pensare quanto la palla ovale ha conquistato l’attenzione dei mass media e sono circa 9.000 gli appassionati che seguono la nostra Nazionale all’estero. Da qui la speranza d’iniziare nel migliore dei modi la nuova stagione europea per le squadre italiane che ci rappresentano in Europa è d’obbligo.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *