Bon Jovi infiamma Bucarest

//   11 luglio 2011   // 0 Commenti

Bon Jovi a Bucarest

bon jovi

Bon Jovi a Bucarest

Domenica sera a Bucarest si è tenuto uno dei concerti più attesi dell’estate: Bon Jovi.

La rock star americana e la sua band si sono esibiti per oltre tre ore davanti a più di 50.000 fan scatenati.

Lo scenario è stato di forte impatto infatti il magapalco da 54 metri è stato allestito nell’incredibile cornice di Piata Constitutie di fronte al palazzo del Parlamento che va ricordato è il secondo edifico al mondo per estensione dopo il Pentagono.

L’esibizione della band americana è stata preceduta da due esibizioni di gruppi rock romeni gli QuantiQ e gli Stillborn poi finalmente alle otto è iniziato il super concerto con “Raise your hands“ ed è proseguito con “You give love a bad name” e con “Runaway”. A questo punto con una temperatura vicina ai 37 gradi Bon Jovi ha scherzato  con il pubblico “ spero che non sia troppo caldo perche cercherò di aumentare  ancora la temperatura “ . Uno dei momenti più applauditi è stato quando Bon Jovi ha cantato “ bed of roses”  suonando la chitarra da una postazione collocata tra il pubblico riuscendo a scatenare ancora di più l’affetto dei fan, ma il vero momento “cloù” di tutto il concerto è stato quando insieme ai 50.000 presenti ha cantato “It’s my life ”  un must del suo repertorio.

La scenografia che ha accompagnato il concerto ha visto l’alternarsi di video della band e di immagini e slogan impegnati “  come quando durante la canzone “ We weren’t born to follow ” si sono viste le immagni di Barack Obama, Jimi Hendrix, Martin Luther King, Bob Dylan, e le foto dei carri armati in piazza Tiananmen a Pechino.

Ieri sera è stata anche l’occasione per festeggiare i 52 anni  del chitarrista Richie Sambora a cui gli oltre 50.000  hanno dedicato “ happy birthday “.

Dopo quasi due ore di rock ‘n roll quando, ormai, il concerto era finito vi è stato un fuori programma quasi obbligato visto l’enorme affetto  della piazza che ha potuto assistere ad un altro mini concerto di quasi un’ora durante il quale sono state cantate  tra le altre   “ When We Were Beautiful”, “Wanted
Blood On Blood“, “Livin’ On A Prayer” ed “Always” , poi Bon Jovi e la band hanno salutato Bucarest con la promessa di tornare presto e di essere sicuri che l’attesa per ascoltarli live, durata quasi trenta anni, è stata ampiamente ripagata dalla performance.

L’evento organizzato da “D&D East Entertainment” in collaborazione con “Star Managment“ ed “Eventim“ senza dubbio ha riscosso un enorme successo sia per il pubblico sia per il risalto che è stato dato da tutta la stampa.

 

 

 

 


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *