Bolt 2 in 1

//   10 agosto 2012   // 0 Commenti

Usain Bolt

bolt man.utd No, non è il jingle pubblicitario di un detersivo…nè di un rasoio.

Due sono gli ori già conquistati da Usain Bolt, solo nelle Olimpiadi di Londra 2012. Due in uno, dunque, ma c’è da scommettere che…non ci sia 2 senza 3!

Già, perchè, dopo aver vinto ieri la corsa dei 200 metri oltre all’oro nei 100, Bolt si appresta a compiere un’ennesima tripletta dopo quella storica di Pechino 2008. Domani sera, 11 Agosto, alle ore 22:00 ci sarà infatti la finale della 4 x 100 staffetta. Gara già vinta dall’uomo che divora record come biscotti a colazione: nessuno aveva mai vinto sia la 100 metri che la 200 metri per 2 edizioni di seguito.

Avendo vinto agevolmente la gara simbolo delle intere Olimpiadi (100 metri) ed essendo giunto a traguardo prima di tutti (19”32) nella gara sui 200, Bolt e la Giamaica appaiono gli ovvi favoriti anche per la vittoria nella staffetta. Ieri, infatti, dietro all’ “uomo-jet” si sono piazzati Yohan Blake e Warren Weir, colorando così l’intero podio di giallo-nero-verde, essendo entrambi, come Bolt, di origine giamaicana.

All’inizio i bookmakers erano abbastanza scettici nei confronti delle prestazioni dell’uomo più veloce del mondo alle Olimpiadi di Londra: la quota 1.80 è talmente piaciuta agli scommettitori che ha costretto gli allibratori a ribassarla…ma non è servito: le agenzie di scommesse hanno infatti perso ben 500 mila sterline (quasi 650 mila euro) in soli 9 secondi e 63 centesimi, il tempo che impiega il fenomeno nato nella terra di Bob Marley per coprire 100 metri. Errore di valutazione davvero sconveniente per tutti i provider di scommesse che pure dovevano ricordarsi di come, proprio su Bolt, fu giocata la scommesse più alta mai effettuata sui Giochi Olimpici: con una puntata di ben 40.000 sterline (circa 50.000€), un folle betters britannico ne vinse “soltanto” 42.400, poichè l’ipotesi che Bolt si aggiudicasse l’oro era davvero scontata (a Pechino 2008), tanto che la quota 1.06 pareva davvero ridicola!

Dagli errori si impara e gli allibratori ne hanno dato la dimostrazione pratica “abbattendo” la quota relativa a Bolt nella gara dei 200 metri: soltanto 1.20. Per domani, invece, le scommesse non riguardano l’uomo ma la squadra, tuttavia il risultato non cambia, anzi… La compagine giamaicana è, per tutti, stra-favorita: la quota 1.15 d’altronde non lascia spazio a troppi dubbi: gli USA, la cui vittoria è quotata 4.50, punteranno verosimilmente all’argento, pre-condannati come sono a vedere solo le spalle dei talenti made in Jamaica. Davvero impossibili le quote delle altre nazioni che domani parteciperanno alla 4 x 100 staffetta uomini: Trinidad e Tobago, assieme ai padroni di casa britannici, pagherebbero 75 volte la posta giocata, la Francia e le Bahamas addirittura 100…un bronzo che comunque vale oro dietro all’uomo dei record, all’uomo della storia, a Usain Bolt.

Infine un’ultima curiosità: in molti sapranno che al Campione piace anche il calcio e tifa il Manchester United; quelli che molti ignorano è invece il serio interesse che nutrirebbe Bolt nella possibilità di giocare nella Premier League inglese, proprio con la maglia dei red devils!

Fantacalcio, voci di corridoio o semplice scoop giornalistico, dai facili e prevedibili guadagni per i tabloid d’oltremanica?

I bookmakers, vero o no che sia, hanno deciso di stilare un mini-palinsesto: sembra difficile che Bolt possa realizzare il suo sogno (quota 21 per la possibilità di vederlo nella serie maggiore inglese); più probabile appare invece un suo esordio nella Major League statunitense (quota 2.40) o nella “Serie B” britannica (quota 3.50). Tuttavia gli esperti non escludono persino un avventura nella nostra Serie A italiana: l’ipotesi di vedere sfrecciare un treno anche nei nostri fatiscenti stadi ha una quota allettante: 19…proprio come i secondi che il razzo jamaicano “spenderebbe” per andare e tornare da una porta all’altra…nei campi di calcio!


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *