Basket, si parte sabato con la Supercoppa

//   27 settembre 2011   // 0 Commenti

siena campione italia 300x187Forlì – Ieri a Forlì si è consumato il primo atto della stagione italiana 2011-2012 di basket. Nel capoluogo romagnolo è stata presentata la Supercoppa Italiana, che verrà disputata sabato 1° ottobre alle 17.50 al Palafiera. Di fronte, i “pentacampioni” di Siena e Cantù, finalista dell’ultima coppa Italia. Alla presentazione, i due patron, lady Cremascoli di Cantù e Minucci di Siena, insieme a Valentino Renzi, Lorenzo De Salvo, responsabile degli eventi di RCS sport, e Gianmarco Pozzecco, nuova voce televisiva di La7 che trasmetterà in diretta la partita.

Dopo tribunali, dispute e chiacchiere, sabato si parte con la prima palla a due. Favorita d’obbligo Siena sia in Supercoppa che campionato, dove va a caccia del record storico di 6 scudetti consecutivi: la striscia di 5 – eguagliata l’Olimpia Milano, vincente dal 1949 al 1954 – è aperta e la band Pianigiani troverà in questo primato la voglia di ripetersi. Ironia della sorte, saranno proprio i meneghini della rinnovatissima e ambiziosa Armani Jeans i rivali numeri uno dei toscani. Con il tecnico neocampione d’Europa Scariolo e gli acquisti di Radosevic, Cook e il trio del Pana Fotsis- Bourosis – Nicholas, Milano ha tutte le carte in regola per detronizzare la Mens Sana.
Ma l’elemento di maggior interesse della prossima serie A potrebbe essere un altro: l’arrivo dei campionissimi NBA. Il lock out, infatti, sta spingendo molti cestisti USA a trovare sistemazione temporanea in Europa. Tra questi, un certo Kobe Bryant, sogno proibito di Sabatini e della Virtus che sta escogitando una strategia economica per portare l’asso all’ombra delle Due Torri.
Campioni o non campioni, la serie A 2011- 2012 passerà comunque alla storia. Come tutti ormai sapete, dopo l’ammissione tardiva della Reyer Venezia, il prossimo campionato sarà a 17 squadre. Ma questa non è certo una novità di cui andare fieri.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *