Basket, serie A / Milano spezza il dominio di Siena

//   14 novembre 2011   // 0 Commenti

gallinari armani milano 300x227Il tabù è infranto. Dopo 21 ko consecutivi in altrettanti scontri diretti, Milano batte Siena e ridà dopo tanti anni un senso al campionato italiano di basket. La vittoria dell’Armani è infatti densa di significati: quest’anno i campioni d’Italia, se vorranno ripetersi ed entrare nella storia con il 6° scudetto di fila, dovranno sudare le proverbiali sette camicie. La rinnovata e ambiziosa Olimpia conferma i suoi intenti sul campo, dando vita ad un bellissimo e tiratissimo match deciso soltanto nel finale. E’ l’uomo più atteso, Danilo Gallinari, a consegnare vittoria e primato in classifica a Milano (63-56) di fronte ad un Forum di Assago festante e pieno come ai bei tempi. E’ presto per dire se il dominio della Mens Sana è finito, ma certamente l’Armani darà battaglia fino alla fine.

I riflettori della 6° giornata di serie A non potevano che essere puntati tutti sulla supersfida del Forum che non ha deluso le attese. Milano comanda dall’inizio alla fine, ma il vantaggio non supera mai le 8 lunghezze, a conferma del grande equilibrio in campo. Siena, pur con alcuni giocatori chiave in imperfette condizioni fisiche – Lavrinovic e Stonerook su tutti – non molla un centimetro e per poco non firma il colpaccio. Si decide tutto nel finale. A 1’30″ dalla sirena, Andersen griffa il sorpasso biancoverde (56-55) e dall’altro lato del campo Mancinelli sbaglia. Siena ha la palla del ko, ma Kaukenas sbaglia l’ennesima tripla biancoverde di serata. Sul rimbalzo lungo si avventa Gallinari – mvp del match – che s’invola in contropiede e subisce un ingenuo fallo antisportivo che spalanca le porte del successo alla band Scariolo (63-56), da ieri sera solitaria in vetta alla classifica.

Nelle altre partite di giornata, Cantù riscatta gli ultimi due ko rullando senza pietà Avellino (90-55). Quarto successo consecutivo per Biella e quarto ko di fila per Montegranaro: destini incrociati che spediscono l’Angelico in paradiso e i marchigiani ‘all’inferno’. Colpi esterni per Pesaro a Caserta e Treviso a Casale, con i padroni di casa beffati ancora sulla sirena e a secco di vittorie. Vince Bologna nella classica con Varese grazie all’mvp McIntyre, all’ultimo match con la maglia bianconera, così come Roma su Cremona, a cui non basta l’avvicendamento in panchina. Chiude il tris della Reyer che piega Teramo.

Risultati 6° giornata

Bologna – Varese 74-63
Cantù – Avellino 90-55
Casale – Treviso 71-72
Caserta – Pesaro 76-82
Roma – Cremona 85-78
Milano – Siena 63-56
Montegranaro – Biella 64-69
Venezia – Teramo 86-71

Classifica serie A basket

Milano 10
Siena 8
Cantù 8
Biella 8
Avellino 8
Varese 8
Venezia 6
Treviso 6
Caserta 6
Bologna 6
Pesaro 6
Roma 6
Sassari4
Montegranaro 2
Teramo 2
Cremona 2
Casale 0


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *