Auto green per i controlli dei Carabinieri

//   27 agosto 2014   // 0 Commenti

autogreen-carabinieri

Il rispetto dell’ambiente e la preservazione del sistema sono temi di grande attualità per quanto riguarda il mondo dei motori. L’inquinamento prodotto da automobili e motocicli è sempre più discusso e combattuto, con proposte e innovazioni che si stanno imponendo all’attenzione dei cittadini. Una delle soluzioni migliori dal punto di vista dell’impatto ambientale è rappresentata dalle auto ad alimentazione elettrica, prive di emissioni tossiche ed ecologiche al 100%. Per risparmiare sulla spesa di acquisto di un veicolo ad alimentazione elettrica, è possibile rivolgersi al mercato online dell’automobile e trovare la vettura desiderata direttamente nella propria città. Grazie a siti come questo si possono reperire facilmente delle vetture di ogni tipo: selezionando per modello ad esempio jaguar, fiat 500 ecc.., per tipologia ad esempio a Km 0, per alimentazione (elettrica, metano, GPL, ibrida…) o per provincia; vere e proprie auto nuove in tutto e per tutto, ma acquistabili ad un prezzo decisamente inferiore.

E mentre le auto elettriche prendono sempre più piede in Italia e nel resto del mondo, è giunto da parte di Mitsubishi Italia l’annuncio di una collaborazione con l’Arma dei Carabinieri per la fornitura di 23 automobili ecologiche a trazione elettrica i-Miev. La partnership è nata in occasione del duecentesimo anniversario dall’istituzione del corpo dei Carabinieri. Grazie a questa collaborazione, resa possibile attraverso il contributo del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, i Carabinieri potranno usufruire di veicoli a bassissimo impatto ambientale, i quali saranno impiegati per lo svolgimento di diversi compiti istituzionali e ordinari, come servizi di pattugliamento e gestione della pubblica sicurezza presso i siti storici delle grandi aree urbani nazionali, nelle quali è spesso vietata la circolazione di automobili alimentate a benzina o a diesel. Le Mitsubishi i-Miev saranno inoltre utilizzate nell’area ‘free gas’ dell’Expo 2015 che sarà organizzata a Milano, la quale conterrà aree accessibili esclusivamente ad auto ad alimentazione elettrica.

I dati tecnici delle Mistubishi i-Miev sono di tutto rispetto: le piccole vetture, dotate di 5 porte e con una lunghezza di 3.5 metri, raggiungono la velocità di 130 chilometri orari e offrono un’autonomia di ben 160 chilometri, con zero emissioni di gas prodotti. I tempi di ricarica vanno dai 30 minuti che consentono una ricarica rapida dell’80%, alle otto ore che occorrono per ottenere una ricarica completa. La collaborazione tra Mitsubishi Italia e l’Arma dei Carabinieri prevede, oltre alla fornitura delle automobili a trazione elettrica, un corso di formazione gratuito e futuri corsi di aggiornamento per tutti coloro che avranno il compito di condurre le nuove vetture elettriche in dotazione all’Arma.

Questa importante partnership farà sicuramente riflettere il popolo degli automobilisti, sempre attento al rispetto dell’ambiente e al risparmio economico. In Italia, la presenza di vetture elettriche non è ancora massiccia, ma il trend è in costante aumento e fa ben sperare per il prossimo futuro. Un maggior numero di auto ecologiche, soprattutto nei centri urbani e nei siti di interesse storico e culturale, eliminerebbe in maniera totale il problema dello smog. Inoltre, i costi di ricarica decisamente più bassi rispetto all’acquisto del carburante, permetterebbero di ammortizzare in breve tempo il costo di acquisto dell’auto. Le ricariche della batteria possono essere eseguite utilizzando una normale presa di corrente casalinga, oppure possono essere effettuate presso delle apposite colonnine, presenti soprattutto nelle grandi città, le quali consentono una rapida ricarica delle batterie.
Le auto a trazione elettrica rappresentano una scelta ecologica ed intelligente, un passo verso il futuro e allo stesso tempo verso il passato, in cui regnava un ambiente più sano, salubre e vivibile.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *