Come investire oggi, tra post crisi e rendimenti bassi

//   7 agosto 2017   // 0 Commenti

investimenti

investimenti 300x199La crisi economica ha lasciato segni indelebili nel mercato finanziario e non solo. Gli strascichi del crollo della Borsa del 2008 sono ancora oggi visibili in un settore che impiega anni a riprendersi del tutto. Lo sanno bene gli investitori che, oggi, devono affrontare dei rendimenti davvero bassi, soprattutto per quello che riugarda gli investimenti cosiddetti sicuri. Insomma oggi chi vuole puntare sulla sicurezza deve mettere da parte il sogno di guadagni facili.

Come confermato da MigliorConto.info, investire oggi è molto più difficile che in passato e le possibilità di accrescere il proprio capitale, in tempi rapidi, si sono ridotte al minimo. Un contesto particolare, ma ancora in grado di garantire dei margini interessanti. Ecco alcuni consigli per effettuare i propri investimenti accedendo a significativi margini di guadagno dormendo sogni tranquilli.

L’evoluzione del mondo della finanza

Prima di analizzare i vari strumenti di investimento, è bene dare uno sguardo alla condizione attuale che vive l’economia e, nello specifico, i mercati finanziari.

La Banca Centrale Europea continua ad  aumentare la liquidità per favorire il mercato interno. Il tutto si traduce in tassi di interesse che rimangono davvero bassi, in alcuni casi addirittura negativi.

Tutto ciò si è riflesso sui rendimenti degli ”investimenti sicuri” che da sempre rappresentavano gli strumenti più utilizzati dalle famiglie europee ed italiane e che oggi non sono in grado di garantire una remunerazione.

Ma cosa è accaduto, invece, per gli strumenti di investimento ”ad alto rischio”. Ebbene anche in questo ambito gli investitori non se la passano benissimo vista l’estrema volatilità ha fatto schizzare il margine di rischio. Insomma investire oggi non è il massimo della semplicità, ma non impossibile.

Investire oggi in titoli di stato conviene?

I titoli di stato offerti dai paesi che vantano un rating ottimale sono bassi ed in alcuni casi negativi. Ciò significa che investendo in questi prodotti, in determinate condizioni, equivale ad andare incontro a perdite. Insomma diventare ricchi con questo strumento non è assolutamente possibile.

Nel caso in cui si è alla ricerca di rendimenti interessanti è utile volgere l’attenzione altrove.  Ma cosa dire dei titoli di stato con rendimento alto? In questo caso i margini sono superiori, ma ad un prezzo: un rischio maggiore ed in periodi di crisi economica, come quella attuale, il default di un paese non è un’eventualità così lontana.

Un compromesso tra rischio e guadagno?

Gli strumenti sul mercato sono davvero tanti ed a condizioni completamente diverse.  Il Forex e le opzioni binarie sono in grado di garantire margini davvero elevati, ben lontani dai classici investimenti sicuri come i conti deposito i Btp o i fondi con costi spesso eccessivi. Per puntare sul trading è necessario, però, avere un minimo di esperienza. Insomma tutti gli strumenti hanno pro e contro; esiste, dunque un investimento consigliabile proprio a tutti?

E’ il mattone. Il costo degli immobili è ai minimi storici con tassi molto bassi anche per i mutui mente il costo degli affitti è in continuo aumento: una combinazione davvero unica. Qualsiasi tipo di investimento si adotti rimane importante la diversificazione, così da non perdere il capitale investito anche nelle condizioni più difficili.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *