Arte Fiera Art First 2012. L’arte invade Bologna

//   12 gennaio 2012   // 0 Commenti

artefieraloghi tutti 300x176La città di Bologna diventa centro italiano dell’arte moderna e contemporanea nelle giornate di Arte Fiera 2012. BolognaFiere presenta il programma di quest’anno che realizza un impegno comune, ulteriore e ancor più forte, con tutte le istituzioni culturali della città: ha dichiarato il Presidente di BolognaFiere Duccio Campagnoli.

Questo impegno comune si concretizza già con l’accordo che dà la possibilità per tutti i visitatori di Arte Fiera di avere, con il biglietto della manifestazione, l’ingresso gratuito anche al MAMbo (museo d’Arte Moderna di Bologna) e al Museo Morandi, così come alle nuove sale dei musei della città del circuito Fondazione Carisbo e a tutti i Musei Civici Cittadini (Archeologico, Musei Civici d’Arte Antica, Museo della Musica, Museo del Patrimonio Industriale).

Quest’anno, inoltre, il vernissage – giovedì 26 gennaio dalle ore 17 – si aprirà con gli artisti del Teatro Comunale sulle note delle splendide arie della Turandot, opera che sarà messa in scena nei giorni successivi presso lo storico teatro cittadino.

Dopo gli eventi dedicati a Bill Viola e Marina Abramovic negli anni passati, venerdì 27 gennaio alle ore 21 alla Sala Borsa, in Piazza Nettuno, il protagonista sarà Luigi Ontani, artista di fama internazionale, in un confronto a tre con Renato Barilli e Aldo Busi, evento realizzato in collaborazione con il Comune di Bologna e Arte Fiera Art First.

Questa mattina, a Palazzo d’Accursio sede del Comune di Bologna, a presentare il programma di eventi che accompagnerà come una grande festa Arte Fiera 2012, ad illustrare tutti i rappresentanti delle istituzioni coinvolte: il Presidente di BolognaFiere Duccio Campagnoli, il Presidente della Fondazione Carisbo Fabio Roversi Monaco, il Presidente dell’Associazione Nazionale delle Gallerie d’arte moderna e contemporanea Massimo Di Carlo, il Presidente della Camera di Commercio di Bologna Bruno Filetti, gli assessori alla cultura e al Marketing Territoriale del Comune di Bologna Alberto Ronchi e Matteo Lepore, il Presidente di Ascom Enrico Postacchini, il direttore del MAMbo, il museo d’Arte Moderna di Bologna Gianfranco Maraniello, e Silvia Evangelisti, direttore artistico di Arte Fiera Art First. Presenti, inoltre, i rappresentanti della Cineteca di Bologna e del Teatro Comunale. Ognuna di queste istituzioni sarà protagoniste del susseguirsi di eventi della grande maratona dell’arte che Bologna offrirà al pubblico di Arte Fiera.

Ognuna di queste istituzioni sarà protagonista nel susseguirsi di eventi che trasformerà Bologna in capitale dell’arte contemporanea dal 27 al 30 gennaio 2012.

Tutta l’arte in città
Grazie alla stretta collaborazione con tutte le istituzioni culturali cittadine ai visitatori di Arte Fiera anche quest’anno è offerta una straordinaria opportunità per “vivere l’arte in fiera e in città”, con oltre 100 eventi che faranno parte del circuito ufficiale di iniziative post fiera legate all’arte contemporanea, denominata Arte Fiera OFF.

Al MAMbo e al Museo Morandi
La sinergia di fondazioni, istituzioni e privati porta a Bologna importanti interpreti della scena artistica italiana e mondiale: il MAMbo giovedì 26 gennaio 2012 in concomitanza con l’apertura di Arte Fiera Art First inaugurerà la mostra Marcel Broodthaers. L’espace de l’écriture, a cura di Gloria Moure la prima retrospettiva completa in Italia dedicata all’artista belga, unanimemente riconosciuto come una delle figure di riferimento imprescindibili per comprendere lo sviluppo delle ricerche artistiche e teoriche del XX secolo. Sarà inoltre presentata al pubblico una selezione delle più recenti acquisizioni e donazioni che segnano un rilevante incremento della Collezione Permanente del Museo; Sabato 28 gennaio alle ore 18 viene presentata, con una speciale visita per il pubblico, Contrappunti C (2011) opera di Marco Gastini recentemente donata dall’artista al MAMbo; al Museo Morandi accanto alla mostra temporanea di Hollan sarà possibile ammirare un nucleo di quattro capolavori, tre nature morte e un paesaggio, appartenenti alla collezione privata di Luciano Pavarotti e concessi in comodato temporaneo dalle figlie.

Bologna si rivela
Bologna si rivela, progetto della Fondazione Carisbo, aprirà a Palazzo Pepoli, il Museo della Storia di Bologna; e presenta a Palazzo Fava due mostre: Le collezioni dei dipinti della Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna. Da Pasinelli a Gandolfi. Le tempere della Sampiera e Quattro dipinti emiliani della Collezione Checcoli, a cura di Angelo Mazza, consulente artistico Fondazione Carisbo e Beatrice Buscaroli.

Alla Fondazione del Monte
La Fondazione del Monte ospiterà, nei locali di via delle Donzelle, una mostra antologica di Luciano Minguzzi, mentre all’Oratorio dei Filippini sabato 28 si terrà una performance dell’artista Valeria Magli, dal titolo La fantasmatica di Man, dedicata a Man Ray.

Alla Cineteca
La Cineteca di Bologna in occasione di Arte Fiera 2012 presenterà tre importanti iniziative: la rassegna Cinevino, in cui grandi film vengono abbinati alla degustazione di grandi vini scelti dal noto sommelier Jonathan Nossiter; un omaggio al videopoeta Enzo Minarelli e una mostra dedicata ritratti d’artista del grande fotografo di Antonio Masotti.

BOLOGNA ART FIRST
Fra le iniziative in città BOLOGNA ART FIRST, progetto di Arte Fiera in collaborazione con il Comune di Bologna, giunge alla settima edizione, e trasforma la città in un affascinante scenario in cui interventi site specific di artisti italiani e internazionali (rappresentati dalle gallerie presenti ad Arte Fiera Art First), tracciano un percorso ideale in cui il visitatore è invitato ad un percorso eterogeneo alla scoperta di 11 luoghi e palazzi storici di Bologna per trovare uno stimolo per riflessioni non scontate. A bordo con il Cuore d’Oro è il titolo preso in prestito dalla curatrice Julia Draganovic dal nome dell’astronave sulla quale il protagonista del romanzo “Guida Galattica per gli Autostoppisti” viaggiava per la Galassia.

ARTE FIERA OFF
Oltre cento eventi organizzati a Bologna e in Emilia-Romagna: mostre, film, incontri, festival di arti, performance d’artista.

Al Salone del Podestà di Palazzo Re Enzo Da 0 a 100. Le nuove età della vita. Arte e scienza, due occhi su noi stessi (dal 28 gennaio al 12 febbraio 2012), mostra d’arte contemporanea e scienza, promossa dalla Fondazione Marino Golinelli, per capire come e perchè il nostro corpo e la nostra mente nelle diverse età sono cambiate rispetto a quelli delle generazioni precedenti e come svilupparne meglio le potenzialità.

A Villa delle Rose si terrà lo special guest event del circuito Bologna Art First: The Eye of the Collector, opere di Video Art dalla Collezione Manuel De Santaren, a cura di Julia Draganovic e Claudia Löffelholz, LaRete Art Projects.
Allo Spazio Carbonesi TWIN MIND, mostra di arte contemporanea a cura di Daria Khan, che indaga sul fenomeno delle coincidenze nell’arte attraverso le opere di Julia Zastava (Russia) e Emiliano Maggi (Italia). Due personalità legate da un parallelismo spirituale di ricerca artistica che dialogano sinergicamente in un singolo spazio – la sala da ballo di Palazzo Zambeccari – e in un’unica installazione site-specific.

A Reggio Emilia la Collezione Maramotti presenta una selezione di oltre duecento opere dagli anni ’50 ad oggi acquisite in quarant’anni di passione collezionistica da Achille Maramotti, e la personale di Alessandro Pessoli, Fiamma pilota le ombre seguono e The Poverty of Riches di Andrea Büttner, vincitrice della terza edizione del Max Mara Art Prize for Women.

ART WHITE NIGHT
Sabato 28 gennaio, una serata straordinaria grazie all’apertura gratuita fino a mezzanotte delle installazioni di Bologna Art First, dei musei cittadini, delle mostre, delle gallerie d’arte, dei negozi, a cui si aggiungono eventi, iniziative, videoproiezioni e party presenti un po’ ovunque in città. Scegliere cosa vedere non sarà facile.
Il Dipartimento educativo del MAMbo dedica la Notte Bianca dell’Arte ai bambini: dalle ore 19 fino alle ore 23, i bambini saranno accompagnati in un percorso plurisensoriale dove immagini, musiche, cibi e letture celebreranno la notte dell’arte in un’atmosfera suggestiva e avranno l’occasione di vivere l’esperienza di una cena al Museo.

In Fiera oltre un secolo di grande arte
Oggi, in conferenza stampa, il direttore artistico Silvia Evangelisti ha presentato nei dettagli la trentaseiesima edizione di Arte Fiera Art First che apre il calendario internazionale degli eventi dedicati al mondo dell’arte e si conferma come vetrina privilegiata per l’arte moderna e contemporanea, richiamando collezionisti, direttori di musei e galleristi da tutto il mondo.
All’interno della fiera attraversando i padiglioni 21, 22 e 16 si potrà ammirare oltre un secolo di ricerca artistica rappresentata dai suoi massimi esponenti, grazie alle proposte di 150 gallerie tra le principali in Italia e all’estero, attentamente selezionate da un Comitato internazionale composto da galleristi, critici e direttori di musei che collaborano alla regia della manifestazione.

Il padiglione 16 ospiterà la sezione più storicizzata con opere dei grandi maestri italiani e internazionali dall’inizio del secolo fino agli anni ’50. I padiglioni 21 e 22 sono , invece,dedicati alle gallerie che espongono artisti di fama internazionale con un nuovo innovativo lay-out che avvicina i capolavori riconosciuti dell’arte moderna alle opere delle nuove generazioni di artisti presentate dalle giovani gallerie. Sarà possibile trovare opere dai prezzi accessibili anche per chi ha a disposizione budget limitati o per chi si avvicina al mondo del collezionismo per la prima volta.

Novità in fiera il progetto “On the spot” ideato dal curatore spagnolo Paolo Barragàn: ogni giorno sarà realizzata una mostra istantanea, firmata da quattro curatori di fama internazionale che selezioneranno, secondo tema e tipologia, alcune delle opere esposte dalle gallerie per creare una mostra all’interno della mostra. I curatori coinvolti sono: Laura Pan, curatrice, Olivier Kielmayer, Direttore della Kunsthalle di Winterthur, Francesca Ferrarini, art advisor e Barragàn stesso.

EVENTI IN FIERA
Incontri, presentazioni, dibattiti si susseguiranno nelle giornate di manifestazione nello spazio Art Talks -Gallery 21/22 e nello spazio Art Café, al Centro Servizi.

In programma nello spazio Art Talks:
Venerdì 27 gennaio appuntamento con il collezionismo e le curatele di fiere e biennali, con parlano Paco Barragan (Curatore e Associate editor di ARTPULSE), Oliver Kielmayer (Direttore della Kunsthalle di Winterthur), Francesca Ferrarini (Art Advisor).

Sabato 28 gennaio è dedicato ai premi
Gruppo Euromobil, main sponsor di Arte Fiera, annuncia il vincitore sesta edizione del Premio Euromobil Under 30 rivolto ad artisti italiani e stranieri le cui opere sono esposte in fiera, e presenta il secondo volume del catalogo generale delle Opere di Carmelo Zotti.
Vengono presentati i finalisti della seconda edizione del Premio Internazionale di Arte Partecipativa, promosso dall’Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna in collaborazione con LaRete Art Projects e goodwill, a sostegno di quella produzione artistica che opera attraverso il coinvolgimento del pubblico nel processo di produzione dell’opera d’arte
Il progetto Videoinsight ®, di Rebecca Russo, lancia la prima edizione del Premio Videoinsight ®, una selezione tra dieci opere selezionate in base alle potenzialità psicologiche dell’opera d’arte stessa.

Domenica 29 gennaio l’Osservatorio sul Mercato dei Beni Artistici (OMBA) di Nomisma, presenta il Rapporto sul mercato dei beni artistici 2012, con un focus sugli scenari dell’arte nel mondo e sull’arte moderna e contemporanea in particolare.

Nello spazio Art Cafè artisti, critici, direttori di musei, curatori, e protagonisti del mondo dell’arte e della cultura italiana e internazionale, danno vita a incontri e presentazioni di novità editoriali e progetti. Tra le proposte si segnala il progetto Vontobel per l’arte con Pietro Bellasi e Bruno Corà; il volume Gastone Novelli promosso dal MART; Pennellate d’Arte. Incontri con artisti del 1930 di Corrado Levi edito da Corraini; New Italian Art di Ludovico Pratesi edito da Castelvecchi editore.

ARTE FIERA ART FIRST
Quartiere fieristico di Bologna Ingresso – Ovest Costituzione
dal 27 al 30 gennaio 2012
da venerdì 27 a domenica 29 gennaio, dalle 11.00 alle 19.00; lunedì 30 gennaio dalle 11.00 alle 17.00
(Preview a invito – 26 gennaio 2012 – dalle ore 12 alle 21.00)
Sito internet e social network per rimanere sempre aggiornato sugli eventi ARTE FIERA
www.artefiera.bolognafiere.it


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *