Argentario: la grande nautica in Maremma, presentato il progetto Assonautica Quality Marine

//   5 febbraio 2014   // 0 Commenti

Immagine 144Presso la  Sala Convegni dell’Argentario Golf Resort ha avuto luogo la Tavola Rotonda sulla
“grande” Nautica da diporto in Maremma. Hanno partecipato diversi importanti players
dell’Economia del Mare come  Cosimo Caliendo , Direttore Generale dei Porti;  Gianluca
Ievolella, dirigente tecnico componente del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici;  Matteo
Dusconi Segretario generale di Assonautica italiana e Commissario Assonautica di Grosseto,
Maria Sargentini Direttore Generale Governo del territorio della Regione Toscana; Vincenzo
Poerio, Amministratore Delegato di Benetti Azimut e presidente di PENTA, Silvio Di Virgilio,
già Capo Dipartimento per il Trasporto e la Navigazione Marittima ed Aerea del Ministero
Infrastrutture e Trasporti, Luigi Scotto, Assessore all’Economia del Mare di Monte Argentario,
Antonio Bufalari, Legal Counsel di Marinedi Group. Ievolella ha focalizzato l’intervento sulla necessità di migliorare notevolmente l’accoglienza
portuale turistica italiana che al momento non ha grandi possibilità di far attraccare i maxi
yacht dai 100 mt in su. Caliendo si è soffermato sulla caotica successione di novità
normative fino al dramma della Finanziaria 2007  e ha sottolineato la grande esigenza di
realizzare una “rete portuale turistica”. Molto articolato e diretto l’intervento di Vincenzo
Poerio che ha declinato una serie di numeri che hanno descritto la nuda realtà e la
dimensione dello scenario attuale: significativo e drammatico il passaggio delle cifre del
fatturato dai 6,5 miliardi di euro di qualche anno fa ai 2,5 miliardi attuali, una discesa in
picchiata incredibile. Anche Poerio ha lamentato l’assenza di una rete italiana e la
mancanza di senso di responsabilità. Sul limite dei titoli professionali e sulle problematiche
delle “small passenger ships” si sono incentrati gli interventi del comandante Scotto e degli
altri colleghi di LDM, i Lavoratori del Mare.
Quality Marine®
A conclusione del seminario il Segretario generale di Assonautica italiana ha presentato il
progetto “Quality Marine®”: con tale progetto Assonautica – in collaborazione con il
sistema delle Camere di commercio – intende costruire un percorso di qualificazione delle
strutture portuali per promuovere lo sviluppo e la valorizzazione, in chiave qualitativa, dei
porti turistici. Quality Marine®  si basa essenzialmente su uno Standard di servizio (o
specifica tecnica) elaborato da Dintec, consorzio di sistema per l’innovazione tecnologica,
che possa qualificare i porti turistici in tema di garanzie sulla qualità delle infrastrutture,  di
efficienza dei processi e di sostenibilità ambientale. L’obiettivo finale dell’intervento è quello
di creare strumenti standardizzati e omogenei applicabili su tutto il territorio nazionale utili a
costruire, nel tempo, una “rete di strutture” qualificate e certificate. “Quality Marine” – che
partirà già dalla fine di febbraio con un format base di 11 Camere di commercio – sarà
presentato al prossimo Sea – Teac 2014 a Marina di Carrara.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *