“Aperitivo con …TIFFANY” all’Antico Caffè Doria in Roma

//   28 maggio 2015   // 0 Commenti

1 Masha Sirago, Tiffany e Bucarelli

Correva l’anno 2008, si dice, ma non si sa se correva oppure no, si sa solo che è passato e non ritornerà più. Dove è andato? Nei piccoli cassetti della nostra memoria e forse della coscienza, per chi ce l’ha e la usa e/o per chi ce l’ha e non la vuole usare, perché gli fa più comodo così. E poi li chiamano “uomini”…Bau!

al Caffè Doria novembre 2008 foto Masha Sirago Rubino Rubini prima della sua scomparsa1 300x200

Rubino Rubini, Masha Sirago, Tiffany, Angelo Bucarelli e Giuseppe Scaraffia

A quel tempo, l’artista e critico d’arte Angelo Bucarelli aveva donato a Tiffany una sua scultura a forma…d’osso!

Questa foto è stata scattata in una esposizione a Roma nel 2008, all’Antico Caffè Doria in via della Gatta. Bucarelli era accompagnato dall’amico francesista prof. Giuseppe Scaraffia.

Avevo esposto l’opera di Buc (per gli amici) vicino al libro “Vita da cani”. Gli  aforismi fotografici in formato cartolina erano esposti su un paravento (visibile alle spalle, nella foto) mentre sulle pareti erano esposte nelle dimensioni 30x40cm., elegantemente posizionate tra i quadri antichi.

Simpaticamente Bucarelli gioca a fare il cagnolino come Tiffany…ma anche ad “abbaiare” con sincere parole, questo perché l’eleganza degli animi intervenuti si armonizzavano con la musica del cuore di chi voleva comunicare “diversamente”. Ma da che?! Bau!!!

Masha fontana Doria e Tiffany as Smart Object 1 199x300

Masha Sirago e Tiffany, fontana del Caffè Doria

Bucarelli aveva ben compreso il “concept” di Masha e Tiffany e le fotografie lo raccontano pienamente. Ma ecco “a parole” quel che ha scritto e notificato il critico e artista Angelo Bucarelli:

“Ho cercato da tempo di avere quell’appuntamento con Tiffany, specialmente per breakfast.

Ma la sua segretaria, tale signorina Sirago, con varie scuse mi ha sempre rimandato a  giorni o addirittura settimane dopo. Mi sono sentito solo come un cane.

Guaivo in silenzio e mi identificavo. Ho provato sotterfugi da volpino telefonando da un telefono privato, così da non essere riconosciuto, oppure mistificando la mia voce dietro a richiami da cacciatore.

La Sirago ha un sesto senso e mi ha beccato inesorabilmente opponendomi quel muro classico di chi è più realista del re. Ma sapevo che ce l’ avrei fatta.

Mi calai dunque da una terrazza, agile più di un gatto, e segretamente penetrai nella grande cuccia. Mi disposi così con non chalance e un’ aria indifferente.

Attesi e con un sotterfugio, nascosto tra i peli di un Afgano, driblai con audacia le forme interessanti della signorina Sirago. Senza rendermene conto ottenni quell’ appuntamento con Tiffany. Non è per breakfast, ma per il thé (e con i pasticcini).

Non avevo mai avuto un appuntamento con una Cagna! E che Cagna!

1 Dico Pacs Cus Dogs as Smart Object 1 224x300

"Dopo il Family Day, i Dico, i Pacs, i Cus....vogliamo i Dogs!" Tiffany

E’ una vera gioia seguire le avventure di Tiffany attraverso l’ ironia e il disincanto di Masha Sirago. E’ certamente una “chicca” di vera arte contemporanea da non sottovalutare; più forte, convincente e attuale di tanto darsi da fare di chi declama il suo essere “artista”.

Aforismi leggeri e divertenti proteggono un rapporto di dialogo con se stessi che va ben più lontano delle apparenze. Il fai da te sfrontato e voluto, narra con convinzione il tentativo di un percorso che cerca di affrontare anche delle solitudini che sono parte di un mondo in cui tutto e già stato detto e già fatto, ma che non può prescindere dai sentimenti che sono il fondamento delle relazioni umane. Che bello!”

Amici, sostenitori, critici e artisti erano intervenuti all’ ”Aperitivo con Tiffany” gentilmente offerto da Ottavio Rossetti, direttore dell’Antico Caffè Doria (con una meravigliosa fontana) ubicato proprio sotto la Galleria Doria Pamphilij e vincolato dai Beni Culturali, per offrire non delle parole e neanche un film come “Colazione da Tiffany”, ma un frammento di vita vera con un aperitivo reale. “Ho scelto di ospitare un’artista che oserei dire unica e molto originale, Masha Sirago e la sua cagnolina Tiffany; i suoi scatti fotografici tradotti in aforismi sono per me una geniale visione della realtà sociale. E mettono il buonumore.

Nella storia recente i Caffè sono stati luogo deputato di incontro, scambio di opinione e dialogo, incontro e nascita di artisti come Toulouse-Lautrec e Modigliani nella Parigi d’inizio secolo, di Guttuso e De Chirico in Italia…

Perché viene riconosciuto il talento di un artista post-mortem? Perché non dare una giusta e meritata collocazione nell’arte e nella vita -in vita- a una artista come Masha Sirago, così che si possa godere la sua arte insieme ai suoi amici? In un caffè, il mio precisamente, il caffè Doria.

Ecco perché ho abbracciato il suo progetto “Vita da cani”.

P.s. Notate una coincidenza, via della Gatta…”

5 IL MANIFESTO della META FISICA di Tiffany 212x300

"Manifesto della Metà-fisica" di Tiffany e Masha Sirago

La giornata ha visto nascere il “Manifesto della Metà-fisica” oltre la Metafisica, l’Avanguardia, e il Futurismo, movimenti che hanno s-can-dito il secolo diciannovesimo.

La “Metà-fisica di Tiffany” ovvero L’ironia è il “contropelo” della verità”. Dopo il Family Day, i Dico, I Pacs, I Cus…i DOGS!

Dal comunicato stampa:  Giovedì 27 novembre 2008 alle ore 18 presso il Caffè Doria si era tenuta la mostra “Aperitivo con Tiffany”, esposizione fotografica e video art dell’artista Masha Sirago.

La ricerca artistica di Masha – che utilizza sia il mezzo fotografico che il video – parte dal dato sociale, ed ha come elemento cardine del suo lavoro il rapporto emozionale tra i soggetti. E’ l’amore il collante delle sue opere, l’amore ancestrale tra uomo e cane che diventa per l’artista lo stimolo per arrivare ad indagarne, con poesia, ironia e fantasia, i riflessi negli stessi esseri umani. Tutta la ricerca della Sirago passa attraverso la fotografia in abbinamento alla parola.

Il progetto approvato dal già Garante dei Diritti degli Animali del Comune di Milano, Gianluca Comazzi, è figlio di una serie di incontri con note personalità di mondi diversi, che hanno vergato una essenziale e puntuale prefazione al  libro: Ferdinando Castelli, Critico letterario; Francesco Bruno, Criminologo; Masolino D’Amico, Critico letterario; Carlo Giovanardi, Appassionato di filatelia; Nino Marazzita, Libero pensatore; Davide Rondoni, Poeta; Claudio Strinati, Critico d’arte. Altre illustri personalità poi nel tempo si uniranno per confluire nel Comitato Scientifico del progetto, di cui Masha Sirago è “portavoce”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © copyright Masha Sirago, mashasirago@gmail.com

 


Tags:

aforismi fotografici

Angelo Bucarelli

Antico Caffè Doria

Aperitivo con Tiffany

cagnolina maltese

Carlo Giovanardi

Claudio Strinati

Comitato Scientifico

Cus

Davide Rondoni

Dico

dog

Dogs

Ferdinando Castelli

Francesco Bruno

Gianluca Comazzi

Giuseppe Scaraffia

Manifesto

Masha Sirago

Masolino D'Amico

Metà-fisica

Metà-fisica di Tiffany

Nino Marazzita

osso

Ottavio Rossetti

Pacs

roma

Tiffany

Tiffany Animal academicum

via della Gatta


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *