Il dramma di Antonio Trapani, il “Principe dei Poveri”

//   16 gennaio 2012   // 0 Commenti

antonio trapani 300x223Si fa chiamare il “Principe dei Poveri” e la sua storia è di quelli toccanti, che devono far riflettere. Antonio Trapani ha contattato la nostra Redazione per lanciare un appello, che riportiamo integralmente qui in basso, e far conoscere il suo dramma senza risposta.
Tutto ha inizio nel 2004, quando la sorella di Antonio muore e lascia una difficile eredità al fratello, la madre. Una donna anziana malata, che necessita di cure e attenzioni 24 ore su 24, in quanto non autosufficiente. La donna, residente a Roma, non può essere trasportata altrove per problemi di cuore, e allora Antonio, che nel frattempo aveva trovato con grande fatica casa e lavoro a Belluno, è costretto ad abbandonare tutto e tornare nella Capitale. Per 5 lunghi anni, a sua madre viene negata l’assistenza sociale, e Antonio Trapani vive come un carcerato tra le mura di casa per prendersi cura di lei. Finalmente nel 2009 viene concesso un’assistente sociale per due ore al giorno, ma per il Principe dei Poveri 5 anni di vita sono ormai andati perduti, e nonostante i suoi appelli deve rimanere a fianco della madre per il resto della giornata. Inutili le sue lettere alle istituzioni, gli appelli in tv. “Chi mi restituirà i 5 anni di vita persi? Dove e come troverò un lavoro? Cosa farò quando morirà mia madre?” la denuncia di Antonio il cui dramma si è amplificato in questi giorni. Il 7 gennaio la madre è deceduta e, scrive Antonio, “le Istituzioni e lo Stato mi lasciano solo” con la spada di Damocle della causa per sfratto: il prossimo 31 agosto il Principe dei Poveri finirà per strada.
Ad Antonio va tutta la solidarietà e appoggio della nostra Redazione, nella speranza che qualcuno ascolti il suo grido d’aiuto.

L’appello di Antonio Trapani

“Buongiorno a tutti voi vi riscrivo questo mio appello e chiedo a voi di aiutarmi nel evidenziare il mio dramma che ormai sono 7 anni che nessuno mi ascolta e mi vengono ancora ad oggi negati dei diritti vi allego l’ultima intervista fatta su RAI 3 nella trasmissione ” COMINCIAMO BENE ESTATE” fatta il 24 giugno 2010 quando ancora mia madre era viva e potete capire come sono lasciato solo, ora mia madre è deceduta il 07/01/2011 e ancora le Istituzioni e lo Stato mi lasciano solo chiedo a voi un aiuto posso mostrare tutta la documentazione con cui le Istituzioni mi prendono ancora in giro vi prego sono disperato oggi ho anche la causa per lo sfratto e non so più cosa fare se non rivolgermi a voi spero che possiate aiutarmi non chiedo la luna ma chiedo solo che mi aiutate a evidenziare il mio dramma che da 7 anni nessuno mi ascolta. Aspettando una vostra risposta spero che sia positivia vi auguro una buona giornata.

Cordiali Saluti

Trapani Antonio

questo è il link del filmato fatto su RAI 3 nel programma “ COMINCIAMO BENE ESTATE “ potete costatare come sono stato lasciato solo fino ad oggi

http://www.youtube.com/watch?v=Tt7iq-qL5Bw

Aggiungo anche questa ultima intervista rilasciata a RAINEWS24 nel programma ALTREVOCI.BLOG.RAINEWS24 dalla giornalista Josephine Alessio intervista Antonio Trapani

http://www.youtube.com/watch?v=IhOMMt94qAw

ALLEGO ANCHE IL LINK DEL MIO BLOG DOVE POTETE VEDERE COME UN CITTADINO VIENE UMILIATO OLTRE CHE GLI VIENE CALPESTATA LA PROPRIA DIGNITA:

http://ilprincipedeipoveri.wordpress.com/


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *