Animali esotici, come salvarli: ecco alcune strutture che si occupano di specie esotiche a rischio

//   22 marzo 2019   // 0 Commenti

animali-esotici-rescue

Il tema della detenzione illegale di animali esotici sta tenendo banco non solo nei salotti televisivi e nei dibattiti sui social network ma soprattutto nelle sedi parlamentari di tutta Europa. L’Italia partecipa alla discussione e sono note le proposte di legge in favore del circo senza animali, o quelle concernenti le pene per chi detiene animali illecitamente o li maltratta.

Molto spesso ciò che è fruibile agli occhi del grande pubblico è solo lo scintillio degli spettacoli con animali, o le foto “instagrammabili” di chi, per mero esibizionismo, detiene animali esotici. Le conseguenze però per alcune specie sono devastanti, e, proprio per salvaguardare e salvare questi animali sono nati gli Animal Rescue anche per specie selvagge.

Le strutture che si occupano di attività di salvataggio, cura e mantenimento di animali esotici non sono numerose, per via dei costi che devono sopportare ma ve ne sono alcune che annoverano specie animali molto rinomate.

Tra queste vi è il Parco Faunistico Out of Africa che ospita numerosi animali che sono stati salvati da un destino disperato e senza speranza. Alcuni degli animali a loro carico sono stati precedentemente abbandonati, maltrattati, ottenuti illegalmente o confiscati. Quando la liberazione non era più possibile, tutti questi animali avevano una cosa in comune, ossia la necessità di una casa dove potessero essere assicurati a una vita di cure veterinarie, amore e arricchimento e con la certezza che non sarebbero mai più stati scambiati o venduti. Attraverso la loro conservazione il parco è diventato “ambasciatore” della loro specie, ispirando, ed  educando alla cura degli animali anche all’estero.

Oppure, Amate Animalia è un ente di beneficenza inglese, gestito da volontari che miriamo a insegnare alle persone il meraviglioso mondo degli animali e le loro esigenze specialistiche. Inoltre, salva mammiferi esotici, rettili e invertebrati che sono stati abbandonati, trascurati o semplicemente non curati correttamente.

Molte di queste realtà funzionano grazie alla dedizione dei volontari, ma sarebbe interessante prevedere dei fondi cospicui stanziati dai governi per sopperire alle mancanze degli stessi, al momento dell’entrata sui vari suoli nazionali di animali evidentemente trasportati illecitamente.

animali esotici rescue


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *