Animali. Coccia: ”Non comprare cuccioli su internet e nei mercati”

//   9 dicembre 2011   // 0 Commenti

coccia federico

«Con l’’avvicinarsi delle festività di Natale, chi desidera regalare un cucciolo di cane o di gatto, magari di razza, al proprio bambino o alle persone più care deve stare molto attento a non comprare un animale che viene dall’Est e che arriva in Italia senza alcuna vaccinazione, già seriamente minato nella salute».

È quanto afferma il delegato del Sindaco per la salute animale, Federico Coccia, che è intervenuto qualche giorno fa alla tavola rotonda organizzata dal Corpo forestale dello Stato “Stop al traffico di cuccioli dall’Est, acquisti consapevoli”, con la partecipazione della LAV, del Ministero della Salute e della Federazione dei Veterinari.

«I mercanti di animali pagano i cuccioli appena 30 o 40 euro e li vendono a 300/400 euro. Rispetto a un animale comprato in allevamento può sembrare un piccolo risparmio, ma questi cuccioli affrontano un lungo viaggio e soprattutto l’assenza di profilassi vaccinale fa sì che circa la metà muoia in poco tempo. Per questo – dichiara Coccia – il Corpo Forestale blocca questo traffico illegale. È d’altronde molto importante far passare il messaggio che i cuccioli di animali non vanno mai acquistati su Internet, presso i mercatini di Natale o comunque i mercati in generale, né vanno presi da persone sconosciute o senza referenza. Un animale di razza e sano va acquistato presso gli allevamenti a cui ci si può rivolgere dietro consiglio di un veterinario. O, ancora meglio – conclude il delegato-  suggerisco a tutti di farsi una passeggiata al canile e prendere un cane che saprà donare tanto affetto e compagnia».


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *