Amerigo Vespucci, il 9 marzo seminario in Palazzo Vecchio nel 558° anniversario della nascita. Giani: “Questa volta celebriamo i luoghi e gli anni fiorentini”

//   7 marzo 2012   // 0 Commenti

vespucciUn seminario su Amerigo Vespucci e l’apertura degli spazi tolemaici e un quaderno, il quarto, della collana “I navigatori toscani”. Le due iniziative sono state presentate oggi dal presidente del Consiglio comunale Eugenio Giani insieme al Comitato Amerigo Vespucci a Casa Sua che si sta occupando di una parte delle manifestazioni vespucciane. Il convegno si svolgerà venerdì 9 marzo alle 16,30  (Salone dei Ducento – Palazzo Vecchio) in occasione dell’anniversario della nascita del navigatore fiorentino (9 marzo 1454) “La Presidenza del Consiglio comunale – ha detto Giani – sta lavorando alla commemorazione annuale dei 500 anni dalla morte di Amerigo Vespucci soprattutto nei suoi luoghi natali, nel suo storico quartiere di Ognissanti, che lo vide nascere e crescere lungo la sponda di un fiume, prima di affrontare l’oceano incognito e di morire in terra straniera. Se il 22 febbraio abbiamo celebrato l’anniversario della morte con una bellissiam manifestazione alla quale hanno aderito con entusiamo molti comuni toscani, cittadini e autorità– ha continuato Giani- altrettanto importante è celebrarne la nascita e gli anni della gioventù che furono vissuti a Firenze”. Nel convegno del 9 marzo si affronteranno vari tempi legati alla figura di Amerigo e al suo valore culturale attuale. Interverrà Eugenio Giani sui luoghi e le testimonianze vespucciane nella Firenze di oggi, il presidente del Comitato Massimo Ruffilli che parlerà della Firenze del Rinascimento ai tempi di Amerigo. Molti gli esperti che prenderanno la parola e molti gli argomenti. Si dibatterà di cosmografia, delle memorie di famiglia dei Vespucci, dei navigatori e dei viaggiatori. Temi che sono anche sviluppati nel Quarto quaderno sui navigatori toscani che verrà presentato durante il seminario e di cui stamani Giani ha anticipato alcune parti ricordando i nomi degli innumerevoli navigatori fiorentini e toscani fra cui Giovanni da Verrazzano, Giovanni da Empoli, Filippo Sassetti, Andrea Corsali, Benedetto Dei, Francesco Balducci e altri. In quest’ultimo volume dedicato ai navigatori si parla di Giovanni da Verrazzano, il primo esploratore della costa degli Stati Uniti, dei luoghi vespucciani a Firenze e di Matthias Ringmann l’ideatore del nome America


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *