AltaRoma AltaModa: Intervista a Luana Polimeni astro nascente del made in Italy

//   3 febbraio 2012   // 0 Commenti

luana polimeni

MONDOLIBERONLINE ha voluto intervistarla, subito dopo il suo debutto al prestigioso appuntamento annuale con l’haute couture di Alta Roma, nella Capitale, presso il Grand Hotel de La Minerva, grazie anche alla sapiente regia del direttore artistico Sara Iannone,  su invito di Luigi Bruno, ammirato stilista partenopeo, ormai noto nei piu’ importanti ambienti capitolini e non solo. La giovane stilista in questa sua avventura e’ stata accompagnata, inoltre,  da Antonella Freno, distinta Presidente della Commissione Nazionale Patrimonio Artistico. “Emozione ed orgoglio hanno accompagnato Luana, ha dichiarato Antonella Freno, che ha proposto in passerella i valori di una Calabria protagonista di bellezza,cultura e talento.”

best 71 300x199Siamo andati a scoprire da vicino i sogni, le speranze, gli ideali, le passioni di una giovane promessa, in ascesa, dello stile made in Italy ma con i piedi ben saldi a terra grazie anche ai valori inculcati da una tradizionale e apprezzata famiglia calabrese.

Luana Polimeni, venticinquenne stilista reggina, è una splendida mora, dai tratti somatici mediterranei. Dinamica, moderna, vive il suo tempo con impegno e passione, come ci racconta in questa intervista. Tra le più brave allieve del Polimoda, Luana si è sempre distinta per la sua inimitabile classe. Dai suoi splendidi occhi color nocciola la giovane stilista sprigiona entusiasmo ed energia. Ma, pur essendo figlia dell’era dei social network, dell’iPhone, della tecnologia estrema conserva quel romanticismo e idealismo che e’ difficile trovare, coltiva volentieri la passione per la musica, il pianoforte, la chitarra ed ama la batteria. Ma soprattutto adora il suo lavoro che svolge con amore tanto da vincere l’ambito riconoscimento “Look of the Year” quale esponente dello Young Fashion, e la partecipazione al Gran Gala Italian Style con la sua collezione 2012.

Che emozione hai provato a stare sotto i riflettori del prestigioso appuntamento annuale con l’haute couture che Alta Roma, nella Capitale, propone nell’ambito del calendario delle sfilate spring/summer 2012?

Grande emozione ed orgoglio, nel provare il brivido della passerella alla quale ho inteso rappresentare il sogno mediterraneo coniugandolo alle più sofisticate tradizioni ed esigenze dell’Haute Couture capitolina.

SAX 2833 199x300Sei stata invitata da Luigi Bruno a presentare i quadri della personale collezione 2012. Come e’ nata questa intesa con Luigi?

Dalla condivisione di un unico grande sogno: quello di porre al centro la donna, nell’ esaltazione del fascino e del valore delle sue prerogative. Insieme al maestro ci ispiriamo ad un modello di donna moderna, dal fascino mediterraneo, orgogliosa e consapevole, del tutto protagonista.

Lulu Couture e’ il nome del brand e sta per….?

Lulù couture è il nome della mia linea. E’ il nome del mio stile, ricercato ed autentico ,che esalta la bellezza femminile, che non vuole mai appesantire l’ immagine della donna. E punta ad essere sofisticatamente sensuale con giochi di volumi, di silhouette, di veli e  trasparenze raffinate . La mia è una donna  protesa alla continua ricerca del fascino del bello.

Quando hai capito che il tuo futuro era nella moda?

Sin da bambina, ogni qualvolta  ammiravo  le creazioni  dell’atelier di famiglia. In esse riconoscevo il desiderio di rendere ogni donna protagonista della favola dello stile, della classe, oltre ogni dimensione di spazio e di tempo.

SAX 2861 199x300The Look of the Year” quale stilista emergente dello Young fashion Italiano” un riconoscimento da poco ricevuto.

Il prestigioso riconoscimento mi ha trasferito l’esigenza di fare di meglio e di più,di essere sempre all’altezza della sfida che caratterizza l’italian style.

Per una giovane stilista come te cosa significa, alla luce del quadro occupazionale non dei migliori in Italia, essere arrivata a un tale risultato?

Significa far vincere il merito e la passione, rimuovere la cultura dell’assistenzialismo e della pretesa che per  troppo  ha inibito lo sviluppo .

Quali sono ora i tuoi programmi futuri?

Ho fatto mia una frase del grande maestro Capucci : ” fai della bellezza il tuo costante ideale “. Questo per me significa perseguire i valori dell’estetica trascendentale , accostandomi alla scienza della sensibilità,della sensazione, delle emozioni ed  alla continua ricerca di Dio e delle meraviglie che ci ha donato.

SAX 2846 199x300Il tuo sogno nel cassetto?

Seguire le orme  dell’indimenticabile  Gianni Versace, di quel ragazzo di Calabria divenuto mito nel mondo ed icona di un nuovo modo di essere italiani. Poi, (perche no?), magari sfilare per Camera Nazionale della Moda a Milano….

Per te moda e’ sinonimo di?

Arte ,cultura e bellezza.

Nel creare i tuoi abiti a quale tipo di donna ti ispiri in particolare?

Alla sirena mediterranea,dal canto melodioso e sensuale,raffinata ed irresistibile.

Tra i presenti nel Salone Olimpo ad assistere al debutto di Luana Polimeni Davide Bordoni, assessore capitolino alle Attività produttive, Domenico Naccari Presidente Fondazione Calabria Roma Europa,Valeria Mangani Presidente Vicario di Altaroma, S E  L’Ambasciatotre Di Thailandia Somsakdi Surnyawongsela,la principessa Asia Ruffo di Calabria; la principessa Orietta Ludovisi Boncompagni; Il Principe Guglielmo Marconi Giovannelli,Il Marchese Giuseppe Ferrajoli,la principessa Annamaria Al Senussi di Libia; la principessa Irma Capece Minutolo,il Barone Paolo Rutili Dragonetti, la marchesa Dani del Secco d’Aragona; Annamaria Iacorossi; Daniela Traldi; Marina Ripa di Meana; Demetra Hampton; Luciano De Crescenzo; Maria Monsè; Maria Giovanna Elmi; Rosanna Vaudetti; Lella Bertinotti; Mara Venier; ; Pamela Prati; Patrizia Pellegrino; Adriana Russo;  Giò Di Sarno; Rosanna Cancellieri; l’imprenditore Marco Lorenzoni. 

La giovane  stilista reggina, è stata  successivamente ricevuta  nella Sala Protomoteca del Campidoglio dal delegato ai Rapporti con la Calabria On. Domenico Naccari   ed omaggiata del prestigioso testo  “La Lupa Capitolina”.

Con grande soddisfazione, di Lei, Luigi Bruno ha detto : “Oggi più che mai il mondo della Moda deve guardare ai giovani nel tramandare il grande testimone di una tradizione ricca di contenuti e di valori .Luana Polimeni  esprime talento e bravura quale giovane esponente dello Young Fashion  Italiano”.

 


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *