L’Altalena: la scena indipendente romana per la piccola orchestra visionaria

//   13 marzo 2012   // 0 Commenti

l'altalena

Raramente nella scena italiana musicale si incontrano progetti che scelgono di mettersi in gioco unendo diverse prospettive, dando vita a percorsi complessi, intimi e condivisi al tempo stesso.

L’ALTALENA è uno speciale collettivo musical-artistico che vede uniti, con spirito poetico e visionario, alcuni esponenti della scena indipendente romana (Salvo e Marco dei Presi per Caso, Gabriele dei Rein, Fabio dei Tribraco, Daniele  della John Cabot Chamber Orchestra e Luca fonico, musicista e producer di svariati progetti romani underground). Una sinergia musicale per raccontare gli alti e bassi della vita, l’alternarsi di momenti euforici a piccole e grandi cadute, il tutto con l’uso di istantanee brevi, ritagli casuali di una quotidianità, a volte, gelata, a volte, scaldata da irrinunciabile poesia.

Un viaggio nel quotidiano attraverso 9 brani, quelli contenuti nel primo album omonimo, L’Altalena, in cui specchiarsi e riconoscersi.

Piccole manie e grandi schiavitù personali che si uniscono poeticamente a note, parole e colori, proponendo un quadro rarefatto e al tempo stesso iper-reale in cui si sovrappongono vissuti personali.

Un collettivo di grandi musicisti che ha dato così vita a canzoni simili a piccole trame noir, freddi ritratti di gente comune, semplici fotogrammi mentali con tic, manie e atmosfere di ogni giorno.

L’Altalena è tutto questo: un progetto musicale, denso e lirico che dopo il primo ascolto diventa assolutamente necessario.

Per entrare nel mondo de L’Altalena: www.altalenasong.it


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *