Allevamenti da pelliccia: vietati in molti paesi in Europa e oltreoceano

//   26 marzo 2018   // 0 Commenti

stop-pellicce-min

Negli ultimi dieci anni circa, le grandi maison di moda stanno optando per collezioni sempre più pet-friendly, adottando tessuti ecologici come la similpelle e le eco-pellicce.

Numerosi paesi europei si sono opposti agli allevamenti di animali da pelliccia (cincillà, procioni, ermellini e visioni), a causa delle violenze e crudeltà che vengono perpetrate nei confronti degli animali.

La Repubblica Ceca è una delle ultime nazioni che ha emesso dei divieti e delle sanzioni per la presenza di questi allevamenti, ma paesi come Olanda, Austria, Regno Unito, Croazia, Serbia, Slovenia, Macedonia, Bosnia, Germania e Belgio (in alcune sue regioni), non posseggono più allevamenti di questo genere.

L’esempio virtuoso è giunto anche oltreoceano, infatti, è recente la notizia che la città californiana di San Francisco abbia votato un provvedimento che vietare la vendita di pellicce, diventando la più grande città americana ad adottare una misura di questa portata per proteggere gli animali.

“Per sostenere coloro che non hanno la parola, i miei colleghi hanno appena votato 10 a 0 per sostenere la mia proposta di vietare la vendita di nuovi indumenti o accessori in pelliccia a partire dal 1 gennaio 2019″ ha twittato Katy Tang, membro del consiglio di sorveglianza della città, considerata una delle più progressiste del paese. “Basta profitto sulla pelle – letteralmente – degli animali”, ha detto Tang, che ha proposto la misura. L’associazione per i diritti degli animali di Humane Society International (HSI) ha scritto sul suo blog “una vittoria storica per milioni di animali crudelmente confinati e uccisi per la loro pelle”.

Altre due piccole città della California, West Hollywood e Berkeley, avevano già vietato la vendita di pellicce nuove. Due marchi italiani, Versace e Furla, soprattutto sotto la pressione della HSI, hanno appena annunciato che non avrebbero più usato pellicce, allungando la lista delle griffe già su questa posizione (Armani, Calvin Klein, Hugo Boss, Ralph Lauren, Michael Kors o Gucci).

Inoltre, è giunta voce che anche il Regno Unito stia provvedendo in tal senso, mentre l’Italia in queste politiche resta fanalino di coda, sebbene l’opinione pubblica si stia muovendo a favore delle tematiche animaliste.

stop pellicce min 150x150


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *