Alfa Romeo sugli scudi tra le auto d’epoca di Milano Autoclassica

//   2 marzo 2012   // 0 Commenti

alfa romeo classica 300x224Per quanto la prima antenata automobile sia stata prodotta nel 1672, un carro mosso da un motore a vapore e non adatto al trasporto di persone, la passione per le automobile sembra proprio non avere inizio né fine.

Sono tuttora numerosissimi gli appassionati di auto d’epoca, il salone Milano Autoclassica, svoltosi alla fiera di Milano dal 17 al 19 febbraio, simbolo della passione che gravita tuttora attorno a questo particolare settore dell’industria automobilistica.

Un particolare spazio è stato donato alle vetture tradizionalmente simbolo della produzione tricolore e che ancora una volta sono riuscite ad attrarre migliaia di visitatori: tra le attrattive principali uno dei pochi modelli di Fiat Torpedo 2800, una Healey Silverstone telaio D1, un’Aston Martin Ulster del 1935, ed un’Alfa Romeo 8C dello stesso anno.

È proprio la casa milanese, ora parte del gruppo FIAT, una delle compagnie che donano un’attenzione particolare all’esposizione delle auto d’epoca ed al mercato relativo.

All’interno del Trofeo Trentennale Scuderia del Portello, svoltosi infatti in Piazza delle Nazioni, sono andate in scena le storiche Giulia e Giulia GTAm, due versioni di Alfa Romeo usate da Polizia e Carabinieri negli anni 70, e per questo divenute una presenza stabile nel cinema italiano dell’epoca.

Furono anche poi Lucio Battisti, che ne possedeva una, ed Antonello Venditti, che la citò nella sua canzone “Robin”, a rendere questa macchina un simbolo degli anni ’60 e ‘70.

Un’icona, qualcosa più di una semplice auto d’epoca, la Giulia rappresenta tuttora una delle punte di diamante preferite da chi è in cerca di Alfa Romeo usate che mantengano sempre fascino e valutazioni intatte, fuori dal comune.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *