Motor Show Bologna 2011 / Alfa Romeo protagonista con TwinAir Turbo e Giulietta GPL

//   22 novembre 2011   // 0 Commenti

alfa romeo giulietta

Grande protagonista dell’edizione 2011 del Motor Show di Bologna sarà sicuramente Alfa Romeo, marchio che per stile, tipologia di vettura e attenzione verso le tecnologie digitali, si sposa alla perfezione con i valori espressi alla kermesse emiliana, amata particolarmente dai giovani.
Le due novità di maggior rilievo dell’edizione 2011 del Motor Show saranno MiTo TwinAir Turbo e Giulietta 1.4 GPL Turbo 120 CV. Riflettori puntati dunque su Giulietta Exclusive 2.0 JTDM 170 CV con cambio Alfa TCT, l’innovativa trasmissione automatica con doppia frizione a secco, che assicura comfort di guida e feeling sportivo superiori ai cambi automatici con convertitore di coppia, pur offrendo consumi e costi di gestione inferiori. Disponibile con i motori benzina 1.4 TB Multiair 170 CV e diesel 2.0 JTDM 170 CV, Giulietta TCT è la vettura con miglior rapporto efficienza/prestazioni della categoria. La trasmissione funziona in modalità completamente automatica oppure sequenziale, gestendo manualmente le posizioni “up and down” della leva del cambio attraverso gli “shift paddles” al volante. Inoltre, grazie al selettore di guida Alfa D.N.A., il driver può personalizzare il carattere della propria vettura esaltandone le doti di comfort, performance, sicurezza ed efficienza. In particolare, Giulietta MultiAir con Alfa TCT è la compatta a benzina più ecologica della categoria. Infatti, si registrano consumi ed emissioni straordinariamente contenuti (5,2 l/100Km nel ciclo combinato e 121 g/km emissioni di CO2) e al tempo stesso prestazioni eccellenti degne di un‘Alfa Romeo: velocità massima di 218 km/h e 7,7 secondi per passare da 0 a 100 Km/h. Anche in abbinamento al motore diesel 2.0 JTDM 170 CV, i valori registrati sono ai vertici della categoria: infatti, rispetto alla stessa versione con cambio manuale, l’accelerazione da 0 a 100 km/h passa da 8.0 secondi a 7.9 secondi, i consumi (ciclo combinato) passano da 4.7 l/100Km a 4.5 l/100Km mentre le emissioni CO2 raggiungono il livello record per un motore di questa categoria pari a 119 g/Km (124 g/Km con il cambio manuale).

Accanto a Giulietta TCT, sfila sulla passerella bolognese la Giulietta 1.4 GPL Turbo 120 CV a doppia alimentazione (GPL e benzina) omologato Euro 5, un entusiasmante concentrato di potenza e tecnologia in linea con i valori del brand, in quanto capace di associare performance di alto livello con il rispetto dell’ambiente e la riduzione dei costi di gestione. Disponibile in tre diversi allestimenti (Giulietta, Progression e Distinctive) per tutti i mercati europei, la nuova versione vanta performance ai vertici della categoria. In particolare, con una potenza massima di 120 CV (88 Kw) a 5.000 giri/min e una coppia massima di 206 Nm (21 kgm) a giri/min 1.750, la Giulietta GPL raggiunge una velocità massima di 195 Km/h e un’accelerazione da 0-100 Km/h in 10.3 secondi.
Non poteva poi mancare a Bologna la flagship di Giulietta: il 1750 TBi da 235 CV abbinato all’esclusivo allestimento Quadrifoglio Verde. Questo motore ha la coppia specifica di 195 Nm/litro (la più alta tra i motori benzina della categoria) e, come punto di eccellenza, la coppia massima di 340 Nm raggiunta già a 1.900 giri. In dettaglio, il 1750 Turbo Benzina vanta soluzioni tecnologiche all’avanguardia quali l’iniezione diretta di benzina, il doppio variatore di fase continuo, il turbocompressore ed un rivoluzionario sistema di controllo definito “scavenging” che elimina il cosiddetto “turboloag”.

In perfetta sintonia con lo spirito dinamico del Motor Show e da sempre legata al mondo dei giovani e della musica, l’Alfa Romeo MiTo trova qui la vetrina ideale dove presentare la potente “Quadrifoglio Verde” 1.4 MultiAir Turbo da 170 CV e la nuova versione TwinAir Turbo da 85 CV che debutterà nei prossimi mesi. Eletto “International Engine of the Year 2011“, l’innovativo bicilindrico TwinAir garantisce prontezza di risposta e agilità grazie ad una potenza di 85 CV a 5.500 giri/min ma soprattutto ad una coppia di ben 145 Nm costante tra i 2.000 e i 3500 g/min. Il tutto a fronte di una sensibile riduzione dei consumi e delle emissioni (solo 98 g/km di CO2). Spazio anche all’esclusiva MiTo “Quadrifoglio Verde” che si è rinnovata con originali e distintivi elementi estetici, oltre a contenuti di grande interesse nel campo del comfort. Dotata del potente 1.4 MultiAir Turbo da 170 CV (premiato come Migliore Nuovo Motore dell’Anno 2010), la MiTo Quadrifoglio Verde propone l’innovativo “Alfa Active Suspension”, un sistema di controllo attivo e continuo degli ammortizzatori elettronici sviluppato grazie al connubio tra i progettisti Alfa Romeo e le avanzate competenze ingegneristiche di Magneti Marelli.
Inoltre, custodito in una teca di cristallo, il pubblico potrà ammirare dal vivo un propulsore 1.4 MultiAir Turbo 170 CV, abbinato al cambio TCT, in rappresentanza dei sofisticati motori Alfa Romeo che, grazie alla messa a punto studiata per ottimizzare la torque efficiency, consentono di massimizzare le performance riducendo i consumi, quindi “mai performance a scapito di consumi e mai consumi a scapito di performance”.
Completa l’esposizione all’interno dello stand una postazione interattiva che consente di scoprire in modo innovativo l’Alfa Romeo 4C Concept. In dettaglio, l’utente si posiziona davanti a un monitor da 100″, viene “riconosciuto” da uno speciale software e dal quel momento le sue mani potranno, senza toccare lo schermo, dare i comandi a distanza per ruotare la supercar a 360 gradi. Dunque, si tratta di un’esperienza coinvolgente che Alfa Romeo ha realizzato con il supporto dell’agenzia Seac02, specializzata nel campo della realtà aumentata, per far vivere ai visitatori un’emozione unica.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *