Agricoltura sostenibile: al via l’iniziativa #CAPsnap

//   31 ottobre 2018   // 0 Commenti

agricoltura-sostenibile

Il concetto di agricoltura sostenibile si sta diffondendo a macchia d’olio, non solo nei contesti tipicamente professionali del primo settore, ma anche nella vita quotidiana di chi si informa attraverso la rete o di chi frequenta scuole più attente alle questione ambientali, ma allo stesso tempo di evoluzione etica.

Gli aspetti che definiscono l’agricoltura sostenibile sono molteplici: ovvero dal punto di vista ambientale, si intende un’agricoltura rispettosa delle risorse naturali quali acqua, fertilità del suolo, biodiversità, e che non utilizzi sostanze chimiche inquinanti; si può parlare di agricoltura sostenibile dal punto di vista sociale, cioè la capacità dell’intera produzione agroalimentare mondiale di far fronte alla domanda globale, non solo dei paesi industrializzati, ma anche di quelli in via di sviluppo; si può, infine, intendere l’agricoltura sostenibile dal punto di vista economico, cioè vantaggiosa per l’agricoltore favorendo un reddito equo, la tutela della salute dell’operatore e il miglioramento della qualità della vita degli agricoltori e dell’intera società.

La Coalizione #CambiamoAgricoltura lancia un appello alla mobilitazione rivolto a tutti i cittadini per chiedere una PAC più attenta alla tutela dell’ambiente e della salute umana.

Parte l’iniziativa #CAPsnap, promossa a livello europeo per mandare ai Ministri UE dell’Agricoltura tanti colorati messaggi con le richieste dei cittadini per una vera riforma della PAC post 2020 che premi maggiormente l’agricoltura pulita che difende la natura e garantisce cibo sano.

Tutti possono fornire un contributo per il miglioramento della PAC post 2020. È fondamentale dimostrare che esiste un ampio consenso per una vera riforma della PAC che garantisca un maggiore sostegno agli agricoltori che producono cibo sano, che non inquinano il suolo, l’acqua e l’aria e che conservano la natura.

agricoltura sostenibile


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *