Agli esami di maturità in Romania promuove solo il 44 per cento dei candidati

//   9 luglio 2011   // 0 Commenti

Bacalaureat 2011

La sessione degli esami di maturità del 2011  ha avuto un epilogo quantomeno singolare se non addirittura disastroso.

I risultati finali, dopo le migliaia di contestazioni presentate, forniscono un quadro generale poco incoraggiante, infatti meno della metà degli studenti che si sono presentati all’esame di maturità lo hanno superato.

Su oltre duecentomila candidati solo il 44,8% è riuscito a superare indenne la prova ottenendo, però, una media di voto finale decisamente più bassa rispetto agli anni precedenti.

Gli studenti hanno dovuto affrontare tre prove distinte in base  all’indirizzo di studio ed i dati più interessanti sono usciti dalle prove di matematica e di romeno dove si sono riscontrati i voti e l’indice di promozione più bassi.

In alcuni istituti si sono verificate situazioni in cui non ci sono alunni promossi, dato che ha dell’incredibile. Le contestazioni sono state quasi 100.000 e anche dopo aver rivalutato tutte le prove vi è stata solo un leggero incremento degli alunni promossi.

il dibattito politico si è acceso intorno alla ricerca dei responsabili di questo disastro, infatti che ci accusa il Ministro 1309773622Funeriu 4 150x150dell’istruzione Feneriu di non aver saputo impostare un programma di studi idoneo, altri si sono scagliati sulla bassa qualità di alcuni istituti o di alcuni professori che non darebbero le basi fondamentali per avere una formazione scolastica sufficiente, ma forse la vera motivazione va ricercata nel fatto che quest’anno le prove sottoposte ai candidati erano decisamente più difficili.

Ad oggi non c’è stata ancora una seria proposta che cerci di risolvere il problema in vista degli esami del prossimo anno ad eccezione dell’idea,  per quanto giusta ma forse troppo debole,  di installare delle telecamere di controllo per evitare che si possa copiare.

Il prossimo settembre inizieranno a farsi sentire i primi effetti di questa disastrosa sessione del “bacalaureat 2011” quando al momento dell’iscrizione alle università mancheranno quasi 100.000 alunni che andranno ad ingrossare le fila della disoccupazione e che graveranno sulla collettività. 

ase2 150x150

Academia Studi Economice

 

 La qualità dell’istruzione romena ha sempre avuto buoni standard perché è basata su un preciso programma di formazione, a livello universitario invece ci sono alcuni poli di eccellenza come l’Accademia di Studi Economici di Bucarest che viene considerata la  “fucina“ della futura classe dirigente del Paese


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *