Abbattere i prezzi dei medicinali veterinari: mozioni per promuovere farmaci equivalenti

//   4 giugno 2018   // 0 Commenti

farmaci-veterinari

Notoriamente il prezzo dei medicinali veterinari è avvertito come molto alto e a parità di principio attivo, il costo, in particolare di quelli per i piccoli animali, è ritenuto superiore a quello dei farmaci per uso umano.

Occorre premettere che la normativa sulla produzione e distribuzione dei medicinali veterinari è una materia condivisa a livello europeo. L’Autorizzazione all’Immissione in Commercio deve rispettare quanto previsto dal decreto legislativo n. 193 del 6 aprile 2006 che attua la direttiva 2004/28/CE contenente il Codice comunitario dei medicinali veterinari.

A più riprese il Ministero è stato interrogato sulla possibilità di applicare al settore veterinario le stesse regole che normano il farmaco umano. Tuttavia le dinamiche che inquadrano l’immissione in commercio e la determinazione del prezzo dei medicinali umani sono molto diverse da quelle del settore veterinario ed è difficile, se non impossibile, operare un parallelismo tra i due ambiti.

Ma, alcune regioni italiane, come l’Emilia Romagna, attraverso interrogazioni richieste dall’esecutivo  sollecitano il governo e i ministeri competenti a rivedere l’attuale regolamentazione dei medicinali destinati alla cura degli animali, in primo luogo abbattendone il costo.

Con l’interrogazione formulata dalla Regione Emilia Romagna e con la mozione presentata nel mese scorso dai consiglieri regionali Flora Beneduce (FI) e Ermanno Russo (FI), che impegna il Presidente della Giunta Regionale campana ad attivarsi presso il Ministero della Salute, ci si auspica che ci siano interventi a livello nazionale ed europeo per ottenere una misura che consenta la somministrazione dei farmaci equivalenti registrati per uso umano anche per uso veterinario, per promuovere la diffusione dei generici veterinari e il cosiddetto blisteraggio.

farmaci veterinari 150x150


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *