A tutto Mozart nella Chiesa di Sant’Antonio Abate a Milano per la rassegna di musica sacra “Nutrire lo spirito”

//   6 luglio 2015   // 0 Commenti

coro sinfonico 2014 - nora roitberg (10)

Quinto appuntamento della rassegna con il salisburghese, tra Sturm und Drang e musica sacra

Ruben Jais2@Nora Roitberg2 199x300

Ruben Jais, direttore - ph Nora Roitberg

Martedì 7 luglio (ore 20.30), nella Chiesa di Sant’Antonio Abate (Via S. Antonio, 5) appuntamento con il quinto concerto della rassegna di musica sacra Nutrire lo spirito, interamente dedicato a W.A. Mozart.

LaBarocca, ensemble specialistico de laVerdi fondato e diretto da Ruben Jais, esegue la Sinfonia n.25 in Sol minore K.183 –detta la “piccola”, per distinguerla dalla “grande”, alla quale è affine sia per tonalità che per notorietà, anche se non per la frequenza di esecuzione. La leggenda vuole che questa pagina giovanile sia stata composta dall’autore in soli due giorni, all’età di 17 anni; tuttavia essa svela magistralmente la grande inquietudine dello Sturm und Drang mozartiano.

4 Erina Gambarini Maestro del Coro de laVerdi ph Masha Sirago1 300x276

Erina Gambarini, Maestro del Coro de laVerdi - ph Masha Sirago

A seguire, la Messa dell’Incoronazione in Do maggiore K.317, altra nota composizione che racchiude il contrasto interiore del genio di Salisburgo, allora Konzertmeister nella cattedrale della città. La messa breve prevede l’utilizzo di una nutrita orchestra, affiancata dal Coro Sinfonico di Milano Giuseppe Verdi, diretto da Erina Gambarini, e dai cantanti solisti Maria Grazia Schiavo (soprano), Adriana di Paola (contralto), Anicio Zorzi Giustiniani (tenore) e Ugo Guagliardo (baritono). Destinata alla funzione liturgica, questa composizione spicca per l’impianto ambizioso e imponente: “è un canto esultante da cui la fede trabocca e si trasforma in speranza, e in cui il sentimento della gloria di Dio sostiene ed esalta la fiducia” (H. Ghéon).

Nutrire lo Spirito, rassegna a ingresso gratuito, prevede un programma di 12 concerti di musica sacra nelle chiese storiche di Milano, fino al 31 ottobre 2015. È organizzata da laVerdi nell’ambito della programmazione per Expo 2015, in collaborazione con Fondazione Ambrosianeum.

(Masha Sirago, mashasirago@gmail.com)


Tags:

Chiesa di Sant'Antonio Abate

Erina Gambarini

milano

Mozart

Ruben Jais


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *