Roma: Louis Vuitton, sponsor di lusso per il Cinema italiano inaugura l’Etoile

//   28 gennaio 2012   // 0 Commenti

L'Etoile di lv a Roma

catherine deneuve 200x300Tante le star nostrane e internazionali che hanno sfilato sul red carpet adagiato nel cuore di Roma in piazza San Lorenzo in Lucina. Il colore dominante andava dal ghiaccio, tendente al grigio, dello splendido abito dell’attrice  Cate Blanchett al bianco morbido del pullover abbinato ad una gonna a pantalone a coprire i piedi della bellissima Margherita Missoni a quello trasparente di Caroline Bieber, senza tralasciare la splendida modella Natalia Vodianova (nonostante  il cattivo gusto del mollettone che teneva tra i capelli), Francis Ford Coppola con Sophia da anni . E poi anche Anna Dello Russo, direttrice Vogue Giappone, che prima di entrare nella maison ha scherzato con alcuni giornalisti e curiosi presenti. E ancora in nero la sempre ammirata e amata Catherine Deneuve e la figlia Chiara Mastroianni entrambe in due splendidi abiti neri per contrastare il candore a tema. E ancora Laura Morante, Carla Fendi accompagnata dalle figlie e dal marito, Adriano Giannini, Alessia Piovani, Giulia Bevilacqua e tanti altri. E, infine modelle, le dette Barbie-mood, direttrici di riviste, blogger e giornalisti spagnoli, francesi e giapponesi.

Non poteva mancare il sindaco Gianni Alemanno arrivato prima di tutti. Presente perche’ con i contributi straordinari del colosso francese, ha potuto riqualificare diverse strade del centro storico come via Borgognona, via Frattina, via Mario de’ Fiori, via Belsiana e via della Vite.
“Questa e’ la dimostrazione di come il lusso puo’ avere un effetto redistributivo per la citta’”. Così il sindaco Gianni Alemanno.

All’evento anche Dino Gasperini, assessore alla Cultura con delega al Centro storico arrivato dopo l’assessore alle Attivita’ produttive Davide Bordoni.

chiara mastroianni 225x300Il nuovo negozio si chiama l’Etoile di Louis Vuitton, in onore dello storico cinema romano di Piazza in Lucina. 1200 mq per il primo cinema/showroom nel mondo, nato dall’ingegno del famoso architetto Peter Marino, che ha previsto oltre allo spazio espositivo di borse ed accessori griffati Louis Vuitton, anche un cinema, una libreria ed uno spazio per mostre artistiche.

margherita missoni1 300x225Dal 29 gennaio al 5 febbraio la maison Etoile metterà in mostra una collezione di valigie e bauli d’epoca di star del cinema.

caroline sieber 200x300Molte le iniziative legate alla maison, come il concorso Journeys Awards 2, per i giovani registi esordienti, evento organizzato in collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia per sostenere le nuove reclute talentuose del cinema italiano.

vodianova modella 300x300“Siamo molto contenti di legare il nostro nome a quello dello Scuola Nazionale di Cinema del Centro Sperimentale di Cinematografia in questo meritevole progetto” ha commentato Geoffroy van Roemdock, Presidente di Louis Vuitton Sud Europa, a proposito della partnership che per i prossimi tre anni legherà la maison francese all’istituto guidato da Marcello Foti. L’obiettivo del progetto, per cui Louis Vuitton avrebbe stanziato 120 mila euro, sarà di valorizzare e dare un sostegno concreto a progetti di formazione di eccellenza attraverso l’istituzione di borse di studio e la creazione di laboratori di specializzazione per i giovani talenti del Cinema italiano.

A questo proposito, si comincerà con la creazione di un laboratorio specializzato in costume del 1680 che coinvolgerà quattro differenti corsi e aree formative (costume, set design, fotografia e recitazione) e che potrà avvalersi della collaborazione di Piero Tosi, noto costumista della storia del cinema italiano e docente responsabile del corso di Costume al Centro Sperimentale di Cinematografia.

“La trasmissione del savoir-faire e della creatività è uno dei valori fondanti di Louis Vuitton” ha dichiarato van Roemdock. “Siamo impegnati nell’educazione e nel sostegno dei giovani in qualsiasi parte del mondo e speriamo con questa partnership di poter contribuire a preparare un brillante futuro per le prossime generazioni!” ha infine concluso il manager.

Borse, pelletteria, abiti, scarpe, cinte e gioielli e film della bella Hollywood romana, proiettati in un piccolo gioiello di sala che può ospitare fino a 19 persone, per far rivivere la magia dei film che hanno segnato la storia del cinema del 1900; la maison che ha lasciato fortemente il segno nel mondo della moda, vuole proseguire il suo percorso, impegnandosi nel sociale affinché il brand oltrepassi il suo limite per abbracciare la storia e la tradizione cinematografica cui lo stile Vuitton si ricollega inevitabilmente.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *