A Catania piove ma solo sull’Inter.

//   15 ottobre 2011   // 0 Commenti

Gonzalo Bergessio

La cura Ranieri comincia a perdere i suoi effetti. A Catania diluvia da 24 ore, ma il maltempo condiziona solamente i giocatori dell’ Inter, lenti e impacciati come ormai è un’abitudine in questo inizio travagliato di stagione. Solamente un primo tempo sufficiente per i nerazzurri che passano in vantaggio con Cambiasso.  L’Inter, in maglia bianca per l’occasione,  al 6° minuto è avanti di un gol grazie al centrocampista. Su una ripartenza, scambio tra Stankovic a Milito, taglio di Muntari che attira i difensori etnei, arriva Cambiasso  che segna. L’anno scorso l’argentino era stato protagonista a Catania con una doppietta.

L’Inter riparte in contropiede e al 10° è Pazzini a essere fermato da un fuorigioco millimetrico.gonzalo bergessio 300x300La squadra di Montella si riorganizza e prende campo, ma la difesa della squadra di Ranieri è ben organizzata e riparte, in particolare con gli esterni Maicon e Nagatomo.Al 25° Samuel interviene su Gomez al limite dell’area. L’arbitro Orsato sorvola tra le proteste degli ospiti, azione da rivedere. La cura Montella durante l’intervallo ha effetto. E se la q che suadra milanese rientra svogliata in campo e senza idee e un’esatta organizzazione di gioco, gli etnei sono motivati e con una voglia di fare sin dalle prime battute della ripresa. Al 2 minuto del secondo tempo il Catania pareggia,  azione di Bergessio conclusa con un pallonetto di Almiron che gela Castellazzi. Al 4° minuto il portiere nerazzurro esce in ritardo su Bergessio, per Orsato è rigore e ammonizione per Castellazzi, anche se in realtà Berghessio sembra lasciarsi cadere senza alcun contatto. Dal dischetto Lodi che trasforma tra il tripudio dei tifosi catanesi. Ranieri rimescola le carte con Mauro Zarate e Alvarez mentre escono Stankovic e Milito. Ma l’Inter continua a non avere idee e neanche gambe e la partita finisce senza particolari scossoni, se non un paio di azioni pericolose del Catania, che rischia di fare la goleada.

Per l’ Inter che ritorna dalla Sicilia sconfitta, la conferma che la strada per la ripresa e’ ancora lunga e che nel lungo elenco degli infortunati ora c’è anche Samuel, sostituito per contrattura muscolare.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *