12° Edizione del “Premio Lavinia Taverna” di Orticola

//   17 ottobre 2016   // 0 Commenti

foto Orticola come oggetto avanzato-1

Orticola di Lombardia e Garden Club di Monza e Brianza hanno presentato la 12° Edizione “Premio Lavia Taverna” venerdì 14 ottobre 2016 a Villa Taverna  a Canonica Lambro (Mb) e l’incontro: “Donne protagoniste nella storia del giardino: Mien Ruys”.

Procede quindi con crescente successo l’avventura di questo Premio che vuole essere un costante riconoscimento alle donne che hanno dedicato, e dedicano, impegno, professionalità e passione alle piante e ai giardini, nel passato come nel presente.

Per celebrare questo traguardo, il curatore del Premio, Filippo Pizzoni, ha scelto di dedicare l’incontro a Mien Ruys, una tra le più influenti paesaggiste del ’900 che ha segnato con il suo lavoro oltre 70 anni di realizzazioni, soprattutto nella costante sperimentazione di materiali e nell’uso di perenni e graminacee: vera pioniera di quello che è conosciuto all’estero come New Perennial Movement, che conta oggi esponenti di spicco internazionale come Piet Oudolf.

Il convegno che si svolto nel pomeriggio con inizio alle ore 16.00. Susanna Magistretti, responsabile del Vivaio Cascina Bollate e Filippo Pizzoni, architetto paesaggista e Vicepresidente di Orticola di Lombardia, hanno trattato insieme la figura di Mien Ruys, per raccontare, a due voci, il suo modo di usare le piante e quanto, ancora oggi, il suo lavoro è capace di ispirare e insegnare.

Il “Premio Lavinia Taverna” 2016 è stato consegnato a Eugenia Natalino Eugenia, figlia di vivaisti, che muove ‘letteralmente’ i suoi primi passi nel giardino della Landriana mentre a pochi metri i genitori, stretti collaboratori di Mario Margheriti, seguono la nascita dei vivai Torsanlorenzo. Oggi lavora con la madre nel vivaio aperto tra le colline umbre, il Salto del Prete, una piccola realtà di famiglia che si occupa di produzione di piante e realizzazione di giardini. Qui Eugenia propone un’idea di giardino ecosostenibile, appassionandosi soprattutto alla ricerca e alla riproduzione di specie mediterranee, rare e spontanee, creando una importante collezione di piante da arido. Con la madre e la sorella lavora oggi ad un progetto sulla biodiversità dal quale sta nascendo un piccolo parco didattico proprio a fianco del vivaio.

Per altre info: www.vivaiosaltodelprete.it – info@vivaiosaltodelprete.it

Masha Sirago, mashasirago@gmail.com


Tags:

Masha Sirago

Mien Ruys

milano

Orticola

Orticola di Lombardia

Premio Lavinia Taverna


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *